Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Vai alla colonna di sinistra

Colonna con sottomenu di navigazione


Soggetti produttori

Contenuto della pagina


Guida on-line agli archivi non statali
Menu di navigazione

Home » Ricerca guidata » Soggetti produttori - Persone » Soggetto produttore - Persona

Edallo Amos

Castelleone (Cremona) 1908 - Crema (Cremona) 1965

Architetto

Intestazioni:
Edallo, Amos, architetto, (Castelleone 1908 - Crema 1965), SIUSA

Amos Edallo si diploma in scultura presso l'Accademia di Belle Arti di Milano, allievo di Adolfo Wildt; nel 1935 intraprende gli studi di architettura presso il Politecnico della medesima città e vi si laurea nel 1940. Nel 1945 è in contatto con i maggiori esponenti della cultura architettonica e urbanistica milanese: conosce Gio Ponti, pubblica alcuni articoli inerenti l'edilizia rurale su "Stile" e collabora con Gaetano Ciocca, Augusto Magnaghi, Luigi Mattioni e Mario Terzaghi alla stesura di una proposta di piano regolatore per Milano. I suoi interessi, sviluppati nello stimolante contesto milanese della ricostruzione, spaziano dall'urbanistica, all'architettura, al restauro e vengono trasposti anche nel territorio di origine. Nel 1947 è nominato dirigente della Divisione di Urbanistica del Comune di Milano e, contemporaneamente, grazie al Centro Studi di Urbanistica Rurale fondato a Crema, ottiene che il primo convegno su Edilizia e Urbanistica rurale della Valle Padana si svolga in seno alla manifestazione "Fiera di Cremona" con la partecipazione di Ciocca e Mattioni. Socio dell'INU, coniuga attività professionale e didattica come assistente di Giovanni Muzio presso il Politecnico di Milano e, nel 1952 consegue l'abilitazione alla libera docenza in Tecnica Urbanistica. Redige, inoltre, numerosi piani regolatori nel Milanese e nel Cremonese, e progetta diverse chiese, tra cui quelle di Vialba e di Quinto Romano (1954), impegnandosi anche in lunghi restauri, tra cui il Duomo (1952-59) e Sant'Agostino (1958) in Crema.

Notizie tratte da: "Gli archivi di architettura in Lombardia. Censimento delle fonti", a cura di G.L. Ciagà, edito nel 2003 dal Centro di Alti Studi sulle Arti Visive, con la collaborazione della Soprintendenza Archivistica della Lombardia e del Politecnico di Milano.

Complessi archivistici prodotti:
Edallo Amos (fondo)


Bibliografia:
Amos Edallo. Diari per i restauri del Duomo di Crema 1952-1958, Lebs, Crema, 2002
Amos Edallo: sculture, catalogo della mostra, Castelleone, 1988
Orsola Edallo, Giuliana Gentile, Amos Edallo. Note biografiche, opere e scritti, Arti grafiche 2000, Crema, 1995
Orsola Edallo, Giuliana Gentile, Amos Edallo: vita e opere, tesi di laurea, relatore Maria Grazia Sandri, Facoltà di Architettura, Politecnico di Milano, A.A. 1989-90

Redazione e revisione:
Doneda Cristina, 2005/03/01, prima redazione


icona top