Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Vai alla colonna di sinistra

Colonna con sottomenu di navigazione


Soggetti produttori

Soggetti conservatori

Contenuto della pagina


Guida on-line agli archivi non statali
Menu di navigazione

Home » Ricerca guidata » Soggetti produttori - Persone » Soggetto produttore - Persona

Taddei Gioacchino

San Miniato 1792 mar. 30 - Firenze 1860 mag. 29

Chimico
Medico
Politico
docente universitario
patriota

Intestazioni:
Taddei, Gioacchino, chimico, medico, insegnante, politico, patriota, (San Miniato 1792 - Firenze 1860)

Gioacchino Taddei, nato a San Miniato il 30 marzo 1792, compì gli studi universitari a Pisa, dove si laureò in Medicina nel 1815. Dopo la laurea, ottenne il posto di "Medico astante" nell'Arcispedale di Santa Maria Nuova di Firenze. L'anno successivo tornò a San Miniato per soccorrere la popolazione durante un'epidemia di tifo che sconvolse la zona e svolse l'attività di medico condotto nella campagna circostante alla sua città natale.
Contemporaneamente agli studi di medicina, Taddei aveva intrapreso lo studio della chimica, la scienza nella quale egli si sarebbe successivamente distinto. La sua prima pubblicazione scientifica, apparsa sul «Giornale di Scienze ed Arti» di Firenze, risaliva al 1816. In questo stesso anno Gioacchino Taddei entrò a far parte dell'Accademia dei georgofili e cominciò a partecipare attivamente alle iniziative culturali della sanminiatese Accademia degli euteleti. In virtù delle sue ricerche e delle sue pubblicazioni nel campo della chimica (particolarmente apprezzati furono i suoi studi sulla chimica farmaceutica e sulla chimica applicata all'agricoltura), ottenne nel 1820 la cattedra di Chimica organica all'Istituto di studi superiori di Firenze. Membro di ben quarantadue accademie italiane e straniere e relatore in numerosi congressi internazionali, Taddei si distinse pure nel campo dell'ematologia e si dedicò con profitto allo studio dell'idrologia. Egli prese parte attivamente anche all'attività politica del suo tempo. Fu, infatti, due volte deputato all'Assemblea Toscana e come presidente dell'Assemblea costituente cadde in disgrazia al momento della restaurazione granducale. Gioacchino Taddei morì a Firenze il 29 maggio 1860. Tra le principali opere di Gioacchino Taddei si segnalano: "Sistema di stechiometria chimica o teoria delle proporzioni determinate", Firenze, Pagani, 1824; "Elementi di farmacologia sulle basi della chimica farmacologica, o elementi di farmacologia chimica del dottore Gioacchino Taddei", 4 voll., Firenze, L. Pezzati, 1826-1827; "Saggio di ematalloscopia, o ricerche chimiche e comparative sul sangue degli animali vertebrati", Firenze, Piatti, 1844; "Manuale di Chimica organica e fisica medica", Firenze, Soc. tipografica, 1845.


Complessi archivistici prodotti:
Taddei Gioacchino (fondo)


Bibliografia:
L.L. BONAPARTE, "Lettera responsiva del p. Luigi L. Bonaparte al professore Gioacchino Taddei", Firenze, Soc. Tipografica, 1843
G. Conti, "Orazione funebre a Gioacchino Taddei... vicepresidente degli Euteleti, nelle solenni esequie fattegli dal Municipio sanminiatese celebrate il dì 17 luglio 1860", Firenze, Tip. Galileiana, 1860
A. ESPOSITO VITOLO, "L'opera di Gioacchino Taddei", in "Bollettino dell'Accademia degli Euteleti della Città di San Miniato", 1947, n. 24, pp. 18-33
Antonio Esposito Vitolo, "Il contributo di Gioacchino Taddei alla medicina legale", Torino, Ed. Minerva medica, 1949
"Guida generale dell'Archivio storico. Comune di San Miniato", a cura di L. Carratori et alii, Roma, Ministero per i Beni Culturali e Ambientali - Ufficio Centrale per i Beni Archivistici, Pubblicazioni degli Archivi di Stato, 1992, pp. 146-147

Redazione e revisione:
Capannelli Emilio, 2018/5, revisione
Granata Giovanna, prima redazione
Lenzi Marco, revisione
Morotti Laura, 2018/05, revisione
Rivalta Benedetta, 2018/05, revisione


icona top