Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Vai alla colonna di sinistra

Colonna con sottomenu di navigazione


Soggetti produttori

Soggetti conservatori

Contenuto della pagina


Guida on-line agli archivi non statali
Menu di navigazione

Home » Ricerca guidata » Soggetti produttori - Persone » Soggetto produttore - Persona

Webb Philip Barker

Milford House (Inghilterra) 1793 - Parigi 1854

Scienziato: botanico

Intestazioni:
Webb, Philip Barker, scienziato: botanico, (Milford House 1793 - Parigi 1854)

Philip Barker Webb, botanico e viaggiatore inglese, nacque nel 1793 a Milford House, nel Surrey. Apprese i primi rudimenti della botanica alla scuola di Harrow, secondo le consuetudini delle ricche famiglie inglesi ed a soli diciassette anni fu ammesso all'università di Oxford dove studiò italiano e spagnolo, approfondì i classici greci e latini, la botanica e la geologia. Visitò a scopo scientifico la Svezia, i Paesi mediterranei (in particolare l'Italia e la Grecia in compagnia dell'amico e botanico Alberto Parolini, e poi la Spagna, i cui tesori botanici erano anocora poco noti agli studiosi del tempo), l'Asia Minore e le Isole Canarie, interessandosi alla flora delle varie regioni che raccolse in un erbario ricco di oltre 90.000 specie, poi donato, unitamente alla sua preziosa biblioteca, all'Erbario Centrale Italico di Firenze. Fra le sue opere principali ricordiamo: "Otia hispanica seu delectus plantarum aut nondum notarum Hispanias sponte nascentium", "Iter hispaniense or a synopsis of Plants Collected in the Southern Provinces of Spain and in Portugal", "Notice générale sur le géologie des Iles Canaries", "Osservazioni intorno allo stato antico e presente dell'Agro Trojano", e "Hystoire naturelle des Iles Canaries", composta con S. Berthelot.
Morì a Parigi nel 1854.

Complessi archivistici prodotti:
Webb Philip Barker (fondo)


Bibliografia:
FILIPPO PARLATORE, "Elogio di Filippo Barker Webb", Firenze, Le Monnier, 1856

Redazione e revisione:
Biagioli Beatrice
Capannelli Emilio, 2007/04/12, revisione


icona top