Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Vai alla colonna di sinistra

Colonna con sottomenu di navigazione


Contenuto della pagina


Guida on-line agli archivi non statali
Menu di navigazione

Home » Ricerca guidata » Soggetti produttori - Persone » Soggetto produttore - Persona

Agnoletti Fernando

Firenze 1875 - Firenze 1933

Intestazioni:
Agnoletti, Fernando, scrittore, (Firenze 1875- Firenze 1933)

Scrittore, dopo la laurea in lettere si trasferisce in Scozia, a Glasgow, come lettore di italiano e là fonda il Comitato Dante Alighieri, il primo sorto in Gran Bretagna. Rientrato a Firenze nel 1910, collabora a «La Voce» e a «Lacerba» con accesi articoli interventisti e compone l’inno "Trento e Trieste" che diventa ben presto il canto di battaglia dei soldati italiani. In seguito, aderisce ai Fasci rivoluzionari d’azione interventista insieme a Settimelli, Marinetti, Gonnelli, Lega, Carli, Rosai. È vicino anche a Papini, Soffici, Palazzeschi e Tommei con i quali si ritrova al caffè Le Giubbe rosse.
Dopo la Prima guerra mondiale, alla quale partecipa come volontario, riprende la sua attività letteraria e collabora a molte testate fra cui «L’Impero», «Solaria», «Il Bargello», «Il Selvaggio», «L’Universale». Con Primo Conti fa parte della redazione della rivista «L’Enciclopedia». Il suo nome di scrittore rimane legato a due opere "Dal giardino all’Isonzo" che, uscito nel 1917 fu ripubblicato dal figlio Braccio nel 1937 e "Il bordone della poesia" che fu dato alle stampe nel 1930.

Complessi archivistici prodotti:
Agnoletti Fernando (fondo)


Redazione e revisione:
Berni Maria Chiara, giugno 2006, revisione
Brogi Antonella, 1996, prima redazione
Capannelli Emilio, revisione


icona top