Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Vai alla colonna di sinistra

Colonna con sottomenu di navigazione


Contenuto della pagina


Guida on-line agli archivi non statali
Menu di navigazione

Home » Ricerca guidata » Soggetti produttori - Persone » Soggetto produttore - Persona

Siciliano Enzo

Roma 1934 mag. 27 - Roma 2006 giu. 9

Scrittore
Giornalista

Intestazioni:
Siciliano, Enzo, scrittore, giornalista, (Roma 1934 - Roma 2006)

Nato a Roma il 27 maggio 1934, dopo essersi laureato in filosofia insegna per alcuni anni nei licei della capitale. Collabora con la Rai per la realizzazione di alcune trasmissioni culturali come "Conversazioni con i poeti" e "Settimo giorno". Nel 1966 dà vita con Dacia Maraini e Alberto Moravia ad una piccola compagnia di prosa, "il Porcospino". Da tale esperienza deriverà la scrittura di tre commedie "Tazza", "Tempesta", "La mamma com'è", atti unici incentrati sul problema della disgregazione del linguaggio e della conseguente impossibilità di comunicazione. Del 1969 è la commedia in due tempi, scritta su commissione per Luca Ronconi, "Basta il pensiero (poi si butta via)", mai rappresentata, e del 1973 è il dramma storico "Vita e morte di Cola di Rienzo", liberamente tratto dall'omonimo romanzo. Collaboratore del «Corriere della Sera», de «la Repubblica» e de «L'Espresso», direttore di «Nuovi Argomenti», Siciliano dalla seconda metà degli anni Cinquanta interviene su riviste quali «Paragone», «Europa Letteraria», «Tempo presente». Larga parte di queste collaborazioni saranno poi raccolte in "Prima della poesia" (1965) e "Autobiografia letteraria" (1970). Autore di molte biografie ("Moravia", 1971; "Guccione", 1971; "Puccini", 1976; "Vita di Pasolini", 1978, 1995; "Voce di Otello", 1982), negli anni Sessanta Siciliano inizia a pubblicare anche libri di narrativa, tra cui "Racconti ambigui" (1963, riediti nel 2004), "La coppia" (1966), "Dietro di me" (1971), "La notte matrigna" (1975), "La principessa e l'antiquario" (1980), con cui nel 1981 riceve il Premio Viareggio, "Diamante" (1985), "Cuore e fantasmi" (1990, 2ª ed. 2009), "Campo de' Fiori" (1993), "Mia madre amava il mare" (1994), "I bei momenti" (1997), premio Strega 1998, fino al romanzo uscito postumo "La vita obliqua" (2007). Tra le molte antologie curate si ricordano "Antologia di «Solaria»" (1958), "Scrittori della realtà" (1958), "Antologia di poeti del dopoguerra" (1961), "Racconti italiani del Novecento" (1983). Dal 1995 al 2000 è stato direttore del Gabinetto G.P. Vieusseux di Firenze, mentre dal 1996 al 1998 ha ricoperto la carica di presidente della Rai.

Complessi archivistici prodotti:
Siciliano Enzo (fondo)


Bibliografia:
Enrico Chierici, "Enzo Siciliano", Firenze, La nuova Italia, 1981 («il castoro»).
"Officina Siciliano", «Nuovi argomenti», 5ª serie, (luglio-sett. 2006) n° 35, numero monografico in memoria di Enzo Siciliano.
"Per Enzo Siciliano", testi degli interventi letti da Simone Casini, Enzo Golino, Raffaele Manica e Giorgio van Straten in occasione di una commemorazione dello scrittore tenuta al Gabinetto Vieusseux il 18 giugno 2007, «Antologia Vieusseux», a. 14 n.s. (genn.-apr. 2008) n° 40, p. 173-194.
Enzo Siciliano, "Opere scelte", a cura e con un saggio introduttivo di Raffaele Manica, con la collaborazione di Simone Casini, Milano, Mondadori, 2011 («i meridiani»).
"Con Enzo. Gli anni fiorentini di Enzo Siciliano (1993-2000)", testi degli interventi letti da Gloria Manghetti, Franco Zabagli e Laura Desideri nella ricorrenza del decennale della scomparsa, Firenze, Gabinetto Vieusseux, 27 maggio 2016, «Antologia Vieusseux», a. 22 n.s. (sett.-dic. 2016) n° 66, p. 57-67.

Redazione e revisione:
Capannelli Emilio, revisione
Desideri Fabio, 28 febbraio 2018, integrazione successiva
Manghetti Gloria, 1996, prima redazione
Morotti Laura, 2009, revisione


icona top