Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Vai alla colonna di sinistra

Colonna con sottomenu di navigazione


Soggetti produttori

Soggetti conservatori

Contenuto della pagina


Guida on-line agli archivi non statali
Menu di navigazione

Home » Ricerca guidata » Soggetti produttori - Persone » Soggetto produttore - Persona

Giacomelli Gabriella

Pistoia 1931 apr. 15 - Firenze 2002 lug. 22

Professoressa di Dialettologia Italiana alla Facoltà di Lettere di Firenze, 1966 - 1999
Linguista

Intestazioni:
Giacomelli, Gabriella, dialettologa, linguista, (Pistoia, 1931-Firenze, 2002)

Gabriella Giacomelli nacque il 15 aprile 1931 in una famiglia della buona borghesia pistoiese. Nel 1954 si laureò in glottologia con Giacomo Devoto e subito dopo decise di dedicarsi all'insegnamento nella scuola secondaria. Nello stesso periodo fu assistente volontaria presso la Facoltà di Lettere di Firenze e tenne stretti rapporti con Giacomo Devoto ed altri studiosi dell'ambiente, fra cui Carlo Battisti, figura fondamentale nella sua formazione di dialettologa. Fino agli inizi degli anni '70 gli studi di Gabriella Giacomelli si rivolsero soprattutto alle lingue dell'Italia antica, ne sono testimonianza i numerosi lavori, più di trenta, che toccano tematiche diverse all'interno del settore degli studi di italicistica, ed in modo particolare l'uscita, nel 1963, della monografia su "La lingua falisca" che fece di Gabriella Giacomelli esponente tra i più notevoli della linguistica italica. In questo filone di ricerca si inserì il poderoso lavoro di elaborazione degli Indici dei primi trenta volumi di "Studi Etruschi", impegno a cui si dedicò dalla fine del 1961 al 1968. Nel 1966 Gabriella Giacomelli ottenne la cattedra di Dialettologia italiana alla Facoltà di Lettere di Firenze, inizierà così un incremento costante degli studi e dei contributi scientifici a carattere dialettologico e un decremento sempre più marcato dei lavori di italicistica. Dagli anni '70 fino alla morte Gabriella Giacomelli è stata dialettologa a tempo pieno e di grande spessore scientifico, ha prodotto lavori su dialetti diversi, come "I dialetti delle regioni d'Italia" del 1972, per poi concentrarsi sulla dialettalità della Toscana. Merito largamente riconosciuto a Gabriella Giacomelli è quello di aver spostato lo sguardo dalla dialettalità toscana in relazione alla lingua nazionale, ad uno studio serio della dialettalità toscana in sé e per sé. L'impresa a cui la studiosa ha legato profondamente il suo nome, e che ha richiesto un costante lavoro per un trentennio, è l'"Atlante lessicale toscano" (ALT), arrivato a pubblicazione sotto forma di CD-Rom nel 2000. Opera, questa, che ha richiesto una mole di ricerche enorme a cui G.G. ha provveduto coinvolgendo un buon numero di allievi, e creando così una vera e propria scuola che ha prodotto, a partire dalle tesi di laurea, importanti contributi lessicografici sul toscano.
Da ricordare che Gabriella Giacomelli ha dedicato alla sua Pistoia, che non aveva un vocabolario dialettale, un Vocabolario pistoiese (1984). Gabriella Giacomelli ha continuato la carriera universitaria, avendo l'associazione nel 1980, l'ordinariato nel 1986 e proseguendo l'impegno scientifico senza soste anche dopo l'andata fuori ruolo nel 1996 ed il pensionamento nel 1999. Gabriella Giacomelli ha perso la vita il 22 luglio 2002 in un incidente stradale.

Complessi archivistici prodotti:
Giacomelli Gabriella (fondo)


Bibliografia:
L. Agostiniani, Ricordo di Gabriella Giacomelli, in «Bollettino dell'Atlante Linguistico Italiano», III serie, 26 (2002), pp. XIX-XXII
T. POGGI SALANI, Ricordo di Gabriella Giacomelli, in «Lingua Nostra«», vol. LXV, fasc. 1-2, marzo-giugno 2004, pp. 1-2

Redazione e revisione:
Capannelli Emilio, 2007/07/3, revisione
Morotti Laura, 2011/12, rielaborazione
Porciatti Gianna, prima redazione


icona top