Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Vai alla colonna di sinistra

Colonna con sottomenu di navigazione


Contenuto della pagina


Guida on-line agli archivi non statali
Menu di navigazione

Home » Ricerca guidata » Soggetti produttori - Persone » Soggetto produttore - Persona

Nicolodi Aurelio

Trento 1894 apr. 1 - Firenze 1950 ott. 27

educatore

Intestazioni:
Nicolodi, Aurelio, ( Trento 1894 - Firenze 1950)

Nato a Tento nel 1894, si laureò in Economia e commercio all'Università di Roma. Compagno di Cesare Battisti, tenente di fanteria durante la Prima guerra mondiale, perse la vista durante uno scontro sul monte Sei Busi. Fu decorato sul campo con medaglia d'argento. Insieme a Carlo Delcroix, nel luglio 1915 fu uno dei promotori della nascita del "Comitato fiorentino per l'assistenza ai Ciechi di guerra". Nel 1917 istituì a Firenze l'Associazione nazionale ciechi di guerra che, nel luglio dello stesso anno si fuse con l'Associazione mutilati di guerra. Fu direttore di Villa Niccolini, sede del "Comitato fiorentino per l'assistenza ai Ciechi di guerra", fondò il «Corriere dei ciechi», periodico a caratteri in rilievo col sistema Braille. Nel 1920 sposò Maria Priolo dalla quale ebbe quattro figli; il 26 ottobre dello stesso anno fondò l'Unione italiana ciechi, di cui fu il primo presidente e che tre anni più tardi fece elevare a Ente Morale. Nel 1921 fondò una coperativa tra mutilati ed invalidi di guerra per la costruzione dei loro alloggi. Nel 1924 dette vita alla Stamperia nazionale braille; degli stessi anni è la sua intensa attività nell'Associazione mutilati ed invalidi di guerra, della quale fu Delegato regionale per la Toscana. Nel 1926 fu Commissario dell'ospizio romano "Regina Margherita", fondando, due anni dopo, l'omonima Biblioteca. Nel 1928 costituì la Scuola per cani-guida, nel 1929 istituì, sempre a Firenze, L'Istituto nazionali per ciechi Vittorio Emanuele II, inaugurato nel 1931. L'Unione italiana ciechi, alla guida del Nicolodi, fondò pure, nel 1934, l'Ente nazionale d ilavoro per i ciechi, i cui laboratori diverranno fornitori dell'esercito italiano durante la Seconda guerra mondiale. Morì il 27 ottobre 1950.

Complessi archivistici prodotti:
Nicolodi, Aurelio (fondo)


Bibliografia:
"Guida agli Archivi delle personalità della cultura in Toscana tra '800 e '900. L'area fiorentina", a cura di E. Capannelli e E. Insabato, Firenze, Olschki, 1996, 424-425

Redazione e revisione:
Biagioli Beatrice
Capannelli Emilio, revisione


icona top