Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Vai alla colonna di sinistra

Colonna con sottomenu di navigazione


immagine

Progetti aderenti al SIUSA

img
icona Ecclesiae Venetae Archivi storici delle chiese venete

img
icona Inquisizione Censimento degli archivi inquisitoriali in Italia

Contenuto della pagina


Guida on-line agli archivi non statali
Menu di navigazione

Bagnoli Ravà Anna Lina

Castelfiorentino (Firenze) 1925 feb. 28 - 2005

Giurista

Intestazioni:
Bagnoli Ravà, Anna Lina, giurista, (Castelfiorentino 1925 - 2005)

Nata a Castelfiorentino (FI) l’8 febbraio 1925 Anna Lina Bagnoli si laureò in giurisprudenza presso l’Università degli studi di Firenze nel luglio 1949 discutendo una tesi in diritto penale; nel 1951 si sposò con Franco Ravà, ma non ebbe figli. Nell’anno accademico 1951-1952 venne nominata assistente straordinaria presso la cattedra di Diritto ecclesiastico dell’Università di Firenze e il 30 settembre 1958 abilitata alla libera docenza in Diritto canonico; in ruolo dall'anno accademico 1961-1962 e professore incaricato dal 2 maggio 1963 Anna Bagnoli Ravà è stata professore ordinario dal 1° febbraio 1964 fino alla collocazione a riposo decorsa dal 1° novembre 2000. Č mancata nel 2005. Tra le sue pubblicazioni ricordiamo: “Il problema delle lacune dell’ordinamento giuridico e della legislazione canonica”, Milano 1954; “I trapianti di organi da individuo a individuo nel diritto canonico”, Milano 1956; “Contributo allo studio dei diritti individuali e collettivi di libertà religiosa nella Costituzione italiana”, Milano 1959; “Il principio della distinzione delle funzioni e la tripartizione tra fedele, laico e chierico. Appunti per uno studio sullo ius ecclesiasticum internum alla luce del Concilio vaticano II”, in “Studi in onore di Pietro Agostino d’Avack”, III, Milano 1976, pp. 715-737; “I nodi al pettine”, «Il ponte», XXXV/2-3 (1979), pp. 245-267.

Complessi archivistici prodotti:
Bagnoli Ravà Anna Lina (fondo)


Bibliografia:
C. Candia, Introduzione, in "Scritti in onore di Anna Ravà", a cura di C. Candia, Torino 2003, pp. 9-12.

Redazione e revisione:
Capannelli Emilio, revisione
Morotti Laura, rielaborazione
Moscadelli Stefano, 2010, prima redazione


icona top