Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Vai alla colonna di sinistra

Colonna con sottomenu di navigazione


Contenuto della pagina


Guida on-line agli archivi non statali
Menu di navigazione

Home » Ricerca guidata » Soggetti produttori - Persone » Soggetto produttore - Persona

Mantovani Mario

Milano 1897 apr. 7 - Limbiate (Milano) 1977 mar. 4

tipografo
editore
militante anarchico

Intestazioni:
Mantovani, Mario, tipografo, editore, militante anarchico, (Milano 1897 - Limbiate 1977), SIUSA

Nasce a Milano il 7 aprile del 1897; terminata la scuola elementare intraprende l'attività di tipografo che proseguirà per tutta la vita, anche negli anni dell'esilio. Fin da giovanissimo si avvicina alla componente individualista del movimento anarchico, stabilendo contatti anche con ambienti socialisti massimalisti. Alla fine del 1915 per evitare il servizio militare espatria clandestinamente e si rifugia a Ginevra dove trova ospitalità presso Dario Fieramonte (S. Giovanni Lupatoto, Vr 1893-?). Negli anni successivi si sposta tra la Svizzera, la Germania e la Russia, in costante collegamento con gruppi anarchici e socialisti. Nei primi mesi del 1920 è rintracciato a Milano e, consegnato alle autorità militari, viene assegnato ad un distaccamento a Piacenza. Dopo poco riesce a fuggire in Spagna da dove viene espulso e rimpatriato nel marzo del 1921; condannato ad un anno e mezzo per diserzione viene recluso a Gradisca. Scontata la pena e ripreso il lavoro di tipografo nel comune di Greco Milanese, prosegue l'attività militante sia come esponente del Comitato pro vittime politiche sia collaborando con altre organizzazioni antifasciste. A partire dal 1928, e lungo il decennio successivo, si muove incessantemente tra la Svizzera, la Francia e il Belgio, sempre in contatto con altri fuoriusciti anarchici e collaborando alla redazione di numerosi periodici (Fede, Lotte sociali, Guerra di classe, L'Adunata dei refrattari, Il Risveglio, L'Aurora); con Luigi Bertoni (Milano 1872-Ginevra 1947) e Luigi Fabbri (Fabriano, An 1877-Montevideo, Uruguay 1935) cura la pubblicazione degli scritti di Errico Malatesta (Errico Malatesta, Scritti, voll. 3, Ginevra - Bruxelles, Edizione del risveglio, 1934-1936); nel periodo della guerra civile spagnola fa parte del Comitato anarchico pro Spagna, impegnato nel reclutamento di volontari e nella raccolta di fondi. Arrestato alla frontiera del Brennero nel luglio del 1940 viene mandato al confino a Ventotene da dove, nel luglio del 1943, viene trasferito al campo di concentramento di Renicci d'Anghiari. Liberato dopo l'8 settembre dello stesso anno, fa ritorno a Milano dove partecipa alla lotta di liberazione nelle formazioni partigiane anarchiche Bruzzi-Malatesta.
Dopo la Liberazione riprende l'attività politica all'interno della Federazione anarchica comunista libertaria alta Italia e dà vita al periodico milanese ĞIl Comunista libertarioğ (poi Il libertario) che - espressione della componente anarchica federalista e socialista attenta alle problematiche del mondo del lavoro- dirigerà dal 1945 al 1961. In questi stessi anni partecipa a tutti i congressi della Federazione anarchica italiana (FAI) caratterizzandosi per un ruolo di mediazione nei momenti di frattura del movimento. Grazie agli stretti legami mantenuti con l'ambiente anarchico svizzero, nel 1954 è delegato del Gruppo anarchico di Zurigo al Convegno nazionale della FAI. Tra il 1965 e il 1971 è a Roma impegnato nella redazione del settimanale anarchico ĞUmanità Novağ. Tornato in Lombardia, muore a Limbiate il 4 luglio 1977.


Soggetti produttori:

Collegati:
Failla Alfonso
Federazione anarchica italiana - FAI
Furlotti Gianni
Marzocchi Umberto


Complessi archivistici prodotti:
Mantovani Mario (fondo)


Bibliografia:
M. GRANATA, Mario Mantovani, in Dizionario biografico degli anarchici italiani, 2 (I-Z), Pisa, Biblioteca Franco Serantini edizioni (Bfs), 2004, pp. 80-82

Redazione e revisione:
Berti Ceroni Laura, 2012/01/11, prima redazione
MenghiSartorio Barbara, 2012/11/04, supervisione della scheda
Xerri Maria Lucia, 2012/02/13, revisione


icona top