Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Vai alla colonna di sinistra

Colonna con sottomenu di navigazione


Soggetti conservatori

Contenuto della pagina


Guida on-line agli archivi non statali
Menu di navigazione

Home » Ricerca guidata » Soggetti produttori - Persone » Soggetto produttore - Persona

Angiolini Enif

Prato 1886 ott. 22 - Bologna 1974 feb. 16

Attrice di prosa, 1904 - 1974
Scrittrice, 1909 - 1974

Intestazioni:
Angiolini Robert, Enif, attrice, scrittrice, (Prato 1886 - Bologna 1974), SIUSA

Altre denominazioni:
Angiolini Robert, Enif, 1909 - 1974

Enif Robert Angiolini nasce a Prato nel 1886. All'età di 15 anni frequenta per due anni la Regia scuola di recitazione annessa all'Accademia Santa Cecilia di Roma, sotto la direzione di Virginia Marini. Dopo questo primo periodo di formazione, lavora con svariate compagnie teatrali, interpretando diversi ruoli con Paolo Colaci e Arturo Falconi. Nel 1908 incontra a Bruxelles Eleonora Duse, che la invita a recitare nella "Gioconda". Nel corso della collaborazione con la Duse conosce l'attore Alfredo Robert, nome d'arte di Giovanni Bertoncini, che faceva parte della compagnia già dal 1906, e che subito nota la nuova giovane attrice: i due si sposeranno a Firenze nel 1909. Nello stesso anno Enif lascia temporaneamente le scene e inizia a partecipare attivamente al movimento futurista, pubblicando due articoli sulla testata «Italia futurista», nonché diversi scritti di stampo polemico anche sulla condizione femminile; nel 1919 esce il romanzo "Ventre di donna. Un romanzo chirurgico" a firma della Angiolini e di Filippo Tommaso Marinetti (Milano, Facchi, 1919).
A partire dal 1921 Enif e Alfredo Robert recitano di nuovo a fianco di Eleonora Duse che, tornata sulle scene, aveva voluto con sé gli attori di un tempo; con la Duse i coniugi Robert partecipano a molte tournée in Italia e in America ed Enif, divenuta nel frattempo sua grandissima amica e confidente personale, le rimane accanto fino alla morte, avvenuta nel 1924 a Pittsburgh. Lo stretto legame di amicizia che si era venuto a creare fra le due donne spinge Enif a organizzare diverse celebrazioni in memoria della grande attrice scomparsa. Nel contempo la Angiolini continua a recitare per alcuni anni nella Compagnia fondata dal marito.
Nel 1956, da tempo lontana dalle scene, entra con Alfredo Robert nella Casa Lyda Borelli per artisti e operatori dello spettacolo di Bologna. In questi anni Enif, intellettuale colta e raffinata, continua a scrivere novelle e brevi articoli per riviste, diventa bibliotecaria della Casa stessa e si occupa di organizzare cerimonie ed eventi culturali presso l'istituzione bolognese. Qui si spegne nel 1974.


Complessi archivistici prodotti:
Angiolini Robert Enif (fondo)


Bibliografia:
B. BALLARDIN - A. SINA , Enif Angiolini Robert. Futurista = amica di Marinetti. Attrice = fedelissima della Duse, Milano, Selene edizioni , 2010
Fedelissima della Duse, scritti di Enif Angiolini Robert, a cura di L. M. PERSONČ, Prato, Società pratese di storia patria, 1988

Redazione e revisione:
Iannacci Lorenza, 2012/08/27, prima redazione
MenghiSartorio Barbara, 2015/08/14, supervisione della scheda
Xerri Maria Lucia, 2013/08/23, revisione


icona top