Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Vai alla colonna di sinistra

Colonna con sottomenu di navigazione


Contenuto della pagina


Guida on-line agli archivi non statali
Menu di navigazione

Home » Guided search » Types of document » Type of document

Film amatoriali

Description of profile:
Con film amatoriali ci si riferisce a forme espressive cinematografiche quali il film di famiglia, il diario filmato, il cinema sperimentale e underground, il cinema privato, tutte interconnesse e in qualche modo riconducibili all'amplissimo universo della non fiction. La nascita e lo sviluppo del cinema amatoriale, a partire dai primi anni Venti del secolo scorso, sono basati su alcuni presupposti fondamentali: l'utilizzo di pellicola invertibile non infiammabile con un significativo abbattimento dei costi (non occorre stampare il negativo); la riduzione a formati sempre più piccoli ed economici, dallo standard 35mm ai 16mm, 9,5mm, 8mm e Super8; le numerose innovazioni tecnologiche quali il passaggio dalla ripresa a manovella alla motorizzazione, dalla bobina alla cassetta pronta per essere caricata, alla miniaturizzazione delle attrezzature ,allo sviluppo degli automatismi, come la messa a fuoco e l'apertura del diaframma, al passaggio alla telecamera dapprima con un materiale relativamente pesante e ingombrante e poi alla videocamera.
Sebbene lo studioso francese Roger Odin, il primo ad essersi occupato a livello teorico di cinema amatoriale, distingua nettamente il cinema amatoriale dal film di famiglia, la tendenza è quella di usare indifferentemente i termini, alternandoli con l'espressione "cinema privato" e specificando di volta in volta di cosa si tratti esattamente. Secondo Odin "Il film di famiglia deve essere dunque fatto male (non strutturato, non narrativo) per risultare fatto bene (per funzionare correttamente nel proprio spazio)". Al di là del fatto che la lettura e la fruizione dei film siano diversi (da una parte la famiglia e dall'altra anche gruppi più ampi), il film di famiglia e il film amatoriale sono entrambi caratterizzati dall'uso di strumenti non professionali e dal fatto che l'intero processo produttivo, salvo poche eccezioni, è opera di una sola persona. In entrambi inoltre il testo filmico è il risultato di uno sguardo situato e immerso nella realtà quotidiana che lo circonda.


Archives:
Babina Maria Anna (fondo)
Bartolini Bruna (fondo)
Bavicchi Anna (fondo)
Mussoni Adele (fondo)
Olivo Paola (fondo)
Panajotti Maria Serena (fondo)
Pezzi Giuliana (fondo)
Pignatelli Ines (fondo)
Tornimbeni Beatrice (fondo)


Editing and review:
Fiorini Karianne, 2012/11/07, prima redazione
Menghi Sartorio Barbara, 2015/06/29, rielaborazione


icona top