Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Vai alla colonna di sinistra

Colonna con sottomenu di navigazione


Contenuto della pagina


Guida on-line agli archivi non statali
Menu di navigazione

Home » Ricerca guidata » Profili istituzionali » Profilo istituzionale

Cassa di prestanza agraria, sec. XIX - sec. XX

Le casse di prestanza agraria si diffusero nella seconda metà dell'Ottocento in virtù della trasformazione dei monti frumentari e dei monti pecuniari; con entrambi le casse condividevano la matrice ideologica della lotta all'usura, ma se l'ambito agrario le assimilava ai monti frumentari, la concessione di prestiti in strumenti agricoli o in moneta le accomunava ai monti pecuniari. La concessione di prestiti, generalmente commisurati all'8 o al 6 per cento, veniva fatta in tutto l'arco dell'anno, con scadenza a sei mesi e il diritto di rinnovare le obbligazioni o le cambiali, purché fosse pagato almeno il decimo del relativo importo.
Le casse di prestanze, solitamente gestite da una commissione di nomina o a partecipazione comunale in cui aveva parte di rilievo la Congregazione di carità, vennero sottratte alla disciplina legislativa degli istituti di assistenza e di beneficenza con il T. U. del 9 aprile 1922 n. 932; il r.d. 4 maggio 1924, n. 814 stabilì la trasformazione degli antichi istituti di prestito agrario - monti o casse che fossero - in casse comunali di credito agrario, provvedimento perfezionato dal r.d. 29.VII.1927, n. 1509 (convertito in l. 5.VII.1928, n. 1760) che sottoponeva le nuove casse comunali alla vigilanza della Banca d'Italia pur perdurando in taluni casi l'amministrazione da parte della locale congregazione di carità. Molte casse comunali di credito agrario vennero in seguito assorbite dalle sezioni di credito agrario di istituti di credito di diritto pubblico.

Soggetti produttori collegati:
Azienda autonoma annonaria di Campi Salentina
Cassa agraria mandamentale di Montefalco
Cassa comunale del credito agrario di Mompeo
Cassa comunale di credito agrario di Assolo
Cassa comunale di credito agrario di Asuni-Nureci
Cassa comunale di credito agrario di Bevagna
Cassa comunale di credito agrario di Las Plassas
Cassa comunale di credito agrario di Montecastrilli
Cassa comunale di credito agrario di Montefalco
Cassa comunale di credito agrario di Poggiodomo
Cassa comunale di credito agrario di Preci
Cassa comunale di credito agrario di Sellano
Cassa comunale di credito agrario di Senis
Cassa di prestanza agraria di Albanella
Cassa di prestanza agraria di Atripalda
Cassa di prestanza agraria di Auletta
Cassa di prestanza agraria di Bagaladi
Cassa di prestanza agraria di Buccino
Cassa di prestanza agraria di Campodimele
Cassa di prestanza agraria di Casalanguida
Cassa di prestanza agraria di Castel Castagna
Cassa di prestanza agraria di Castiglione della Valle
Cassa di prestanza agraria di Elice
Cassa di prestanza agraria di Felitto
Cassa di prestanza agraria di Fraine
Cassa di prestanza agraria di Maida
Cassa di prestanza agraria di Montelapiano
Cassa di prestanza agraria di Pietraferrazzana
Cassa di prestanza agraria di Pieve Torina
Cassa di prestanza agraria di Pizzoferrato
Cassa di prestanza agraria di Postiglione
Cassa di prestanza agraria di San Cosmo Albanese
Cassa di prestanza agraria di Torricella Sicura
Cassa di prestanza agraria di Tossicia
Cassa di prestanza agraria di Treglio
Cassa di prestanza agraria di Vignanello
Cassa di prestanze agrarie di Roccadaspide
Opera pia Cassa di prestanza agraria di Cellere


Bibliografia:
Novissimo digesto italiano, X, Torino, UTET, 1964, ad vocem Monte di soccorso, pp. 889-890

Redazione e revisione:
Di Zio Tiziana, 2006, revisione
Spinozzi M. T., 2006, prima redazione


icona top