Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Vai alla colonna di sinistra

Colonna con sottomenu di navigazione


Contenuto della pagina


Guida on-line agli archivi non statali
Menu di navigazione

Home » Ricerca guidata » Profili istituzionali » Profilo istituzionale

Comitato interministeriale prezzi, 1944 - 1993

Con il decreto legislativo luogoteneziale 19 ottobre 1944, n. 347 furono istituiti il Comitato interministeriale prezzi (CIP) e i Comitati provinciali dei prezzi (CPP).
Il primo, con sede a Roma, era presieduto dal presidente del Consiglio dei ministri o da un ministro delegato a tale funzione ed era composto dal ministro delle finanze, dal ministro del tesoro, dal ministro per l'agricoltura e le foreste, dal ministro per le comunicazioni, dal ministro per l'industria, il commercio e il lavoro e da due esperti nominati dal presidente del Comitato stesso.
Il secondo, istitutito in ogni provincia, era presieduto dal prefetto ed era composto da rappresentanti designati nel modo seguente: uno per l'industria, uno per il commercio, uno per l'agricoltura, su indicazione della locale Camera di commercio, industria e agricoltura; uno dei prestatori d'opera; un funzionario dell'Ufficio provinciale del lavoro; un funzionario dell'Ufficio provinciale dell'industria e del commercio; un funzionario della Sezione provinciale dell'alimentazione; un funzionario dell'Ente nazionale autotrasporti. Per la trattazione di particolari questioni, il Comitato poteva valersi della collaborazione di esperti.
Il Comitato interministeriale prezzi determinava i prezzi di qualsiasi merce, in ogni fase di scambio ed i prezzi dei servizi e delle prestazioni; promuoveva e regolava l'approvigionamento e la distribuzione delle merci di maggior consumo, nazionali o importate, favorendo lo sviluppo e la creazione di cooperative di consumo, di spacci e mense aziendali. Per assolvere ai compiti ad esso demandati il Comitato si avvaleva di una Commissione centrale dei prezzi.
Il Comitato provinciale riceveva da quello interministeriale direttive per il coordinamento e la disciplina dei prezzi provinciali e locali.
Modifiche alla composizione del CIP furono apportate con il decreto legislativo luogotenenziale 23 aprile 1946, n. 363 e con il decreto legislativo del capo provvisorio dello Stato 15 settembre 1947, n. 896. Quest'ultimo, in particolare, dava la possibilità al Comitato interministeriale prezzi di istituire casse di conguaglio e stabilire le modalità delle relative contribuzioni, di requisire alle singole imprese le eccedenze di scorte di prodotti industriali agricoli ed alimentari e stabiliva il prezzo a cui queste dovevano essere vendute.
Con il decreto 896/1947 venne, inoltre, istituita la Commissione consultiva provinciale, facente capo al Comitato provinciale prezzi e presieduta da un membro del Comitato, nominato dal prefetto. Ad essa appartenevano un funzionario per ciascuno dei seguenti uffici: Intendenza di finanza, Ufficio del genio civile, Ufficio provinciale dell'industria e del commercio, Ufficio provinciale del lavoro, Ispettorato agrario, Sezione provinciale dell'alimentazione, Camera di commercio. Ne facevano parte anche rappresentanti dei consumatori, degli utenti, dei produttori e dei commercianti, nel numero stabilito dal prefetto e nominati dallo stesso su indicazione delle associazioni a carattere provinciale che fossero interessate alla tutela delle categorie suddette.
Il Comitato interministeriale prezzi è stato soppresso con la legge 24 dicembre 1993, n. 537. Il successivo decreto del Presidente della Repubblica 20 aprile 1994, n. 373 ha provveduto a trasferire le funzioni svolte dal CIP al Comitato interministeriale per la programmazione economica (CIPE), istituito con legge del 27 febbraio 1967, n. 48. Il decreto 373/1994 ha, inoltre, soppresso la Commissione centrale prezzi e i comitati provinciali prezzi (art. 5, comma 5), le cui residue funzioni sono state attribuite agli uffici provinciali dell'industria, del commercio e dell'artigianato.

(tratto da fonti legislative)


Soggetti produttori collegati:
Comitato interministeriale prezzi - CIP. Comitato provinciale prezzi di Perugia
Comitato interministeriale prezzi - CIP. Comitato provinciale prezzi di Perugia. Commissione consultiva


Redazione e revisione:
Santolamazza Rossella, 2007/10/22, revisione
Sargentini Cristiana, 2006/08/02, prima redazione


icona top