Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Vai alla colonna di sinistra

Colonna con sottomenu di navigazione


Contenuto della pagina


Guida on-line agli archivi non statali
Menu di navigazione

Home » Ricerca guidata » Indice dei fondi » Complesso archivistico

Società metallurgica italiana

complesso di fondi / superfondo

Estremi cronologici: sec. XIX terzo quarto - sec. XXI inizio

Consistenza: Unità 2552

Storia archivistica: La direzione dello stabilimento di Fornaci di Barga della Società Metallurgica Italiana denuncia l'esistenza del proprio archivio alla prefettura di Lucca il 3 gennaio 1941, con la precisazione che conservava atti di produzione e di uso corrente, e che veniva effettuato lo scarto periodico sulla documentazione amministrativa. Le carte appartenenti rispettivamente alla Gim (Generale industrie metallurgiche), La Metalli industriale, S.p.a. si trovavano presso la sede della direzione a Firenze, Borgo Pinti 97/99 e sono state visitate dai funzionari degli archivi di Stato di Firenze e Pistoia e dalla Soprintendenza tra il 1979 e il 1980. L'archivio di Stato di Firenze effettuò un'ispezione presso la sede di palazzo della Gherardesca l'8 mag. 1979 (Enrico Stumpo) e l'archivio di Stato di Pistoia il 2 e 9 ott. 1979 (Ezelinda Altieri). Sono stati emessi i seguenti provvedimenti di notifica di notevole interesse storico:
- N. 245 del 29 giu. 1979, archivio della Smi Società metallurgica italiana S.p.a.: verbali dell'assemblea dei soci, del consiglio di amministrazione, dei sindaci, per i bilanci conservati dal 1886 e per l'archivio tecnico dei disegni e dei progetti conservati presso gli stabilimenti;
N. 299 del 4 lug. 1980, archivio Smi per lo stabilimento di Campo Tizzoro (via Nazionale 7): documenti dell'archivio di deposito, serie della corrispondenza della sede centrale con gli stabilimenti di Milano, Brescia, Serravalle Scrivia, Fornaci di Barga, Limestre, Campo Tizzoro; libri giornali, degli inventari; carteggio con varie nazioni relativo a munizioni del periodo 1939-1976.
- N. 300 del 4 lug. 1980, archivio de La Metalli industriale S.p.a. conservato a Campo Tizzoro: documenti dello stabilimento nato nel 1911, archivio della segreteria, del personale, acquisti e magazzino, ufficio tecnico e archivio di deposito della sede centrale di Firenze e della sede di Milano.
- N. 301 del 4 lug. 1980, archivio de La metalli industriale S.p.a. conservato in Borgo Pinti: documenti dell'archivio generale e di deposito, serie della corrispondenza, libri contabili e rubriche di riferimento archivistico.
- N. 302 del 4 lug. 1980, archivio della Gim Generale industrie metallurgiche S.p.a. conservato in Borgo Pinti: scritture societarie, bilanci dal 1920, atti del movimento azionario, corrispondenza dal 1966.
- N. 303 del 5 lug. 1980, archivio Italrame S.p.a. conservato in Borgo Pinti: atti societari, libri contabili e corrispondenza (1975-1980).
- N. 304 del 7 lug. 1980, archivio Metalrame s.p.a. conservato in Borgo Pinti: scritture societarie, libri contabili e corrispondenza (1961-1980).
- N. 305 del 7 lug. 1980, archivio de La metalli industriale S.p.a. conservato nello stabilimento di Fornaci di Barga (Lucca): serie degli ordini di acquisto di macchinari e materie prime e relativo carteggio (1915-1978), copie di atti di acquisto e piante di terreni e fabbricati (dal 1915) i disegni e progetti tecnici; documentazione fotografica; atti dell'ufficio Personale (1915-1980).
- N. 306 dell'8 lug. 1980, archivio de La Metalli industriale S.p.a. conservato in Limestre (Pistoia) via Nazionale, conservato in Limestre: corrispondenza (1940-1978), ordini (1941-1973); copialettere (1941-1956); atti dell'ufficio Personale (1942-1980), progetti dell'Ufficio edile e dell'ufficio tecnico.
Le dichiarazioni di interesse sono state rinnovate nel 2007 (Numm. 838; 839; 840).
Le due società S.M.I. e Gim all'epoca delle ispezioni si controllavano a vicenda e gestivano le aziende dipendenti attraverso una società autonoma, la Lmi La Metalli industriale. L'archivio Gim risultava privo di documentazione anteriore al 1966 perché alluvionata, le scritture societarie erano presso i rispettivi stabilimenti. L'archivio generale era strutturato in modo razionale, pur se privo di veri strumenti di corredo. I locali adibiti ad archivio presso lo stabilimento di Campo Tizzoro (Pistoia) vengono visitati dalla Soprintendenza nel 1986, ma non erano disponibili strumenti di corredo alla documentazione che, all'epoca, era ancora sistemata in pacchi e casse collocati su scaffali. Il reperimento del materiale era affidato a segnature per contenitore (singolo 'pallet'). Il confezionamento per blocchi serviva a garantire la riservatezza di alcuni documenti. L'archivio generale si trovava quindi parte in Limestre Pistoiese; a Campo Tizzoro (PT) e presso la sede di Firenze della Direzione. Nel 1994 si ha notizia, attraverso la ditta di outsourcing Europametalli che un centro studi avrebbe fornito una consulenza per la sistemazione dell'archivio. Il lavoro, all'11 mar. 1994 (nota di Delfiol nel fascicolo) doveva essere concluso. Erano state prodotte solo schede di rilevamento della consistenza che poi dovevano essere riversate su computer, finalizzate solo al reperimento di atti, non a un riordinamento. Dal censimento dei fondi, finalizzato alla costituzione di un archivio della Montagna Pistoiese, è rimasta esclusa la sede di Firenze. Nel 1996 lettera Benigni/Borgia del 13 mar. 1996 con invio di copie delle notifiche. Una parte delle carte, quella relativa alla documentazione di recente produzione, si trovava all'epoca a Firenze, presso la Direzione della società [Borgo Pinti 97/99]. Il riordinamento, avviato nel 2002, ha visto la descrizione del il materiale tramite software Archiflow; progressivamente la documentazione di tutte le sedi è stata concentrata a Campo Tizzoro, mantenendo ogni volta nella descrizione l'indicazione della provenienza. Da Campo Tizzoro poi il materiale è stato trasportato a Fornaci di Barga (su autorizzazione rilasciata dalla Soprintendenza in data 13 ottobre 2017) dove è tutt'ora conservato.Si tratta di 2.552 scatole di documentazione, a loro volta raccolte in 134 pallet.


Descrizione: Il materiale è suddiviso in base alla provenienza societaria.
Accanto a diversi archivi aggregati, all'interno dell'Archivio si individuano, oltre al fondo proprio della Società Metallurgica Italiana, altri fondi costituiti da catye di holding e aziende generate dalla S.M.I. stessa:
GIM (Generale Industrie Metallurgiche S.p.A.)
La Metalli Industriale S.p.A.
Europametalli S.p.A.
Italrame S.p.A.
Metalrame S.p.A
KME Group S.p.A.
Le carte riguardano l'attività delle aziende e degli stabilimenti (corrispondenza tra sedi centrali e stabilimenti, corrispondenza con banche, clienti e fornitori, bilanci e contabilità, cedole e titoli azionari, lavorazioni e spedizioni, impianti e macchinari, progetti tecnici e disegni, inventari).
Nel fondo proprio della Società Metallurgica Italiana si identificano un peculiare nucleo riguardante le scuole tecniche professionali di Fornaci di Barga, e una congrua documentazione sul personale.
- Biblioteca: Unitamente all'Archivio Storico sono conservati circa 15 palleti di materiale bibliografico, per un totale di circa 20.000 pezzi catalogati. Si tratta di volumi estremamente eterogenei che riguardano sia la produzione degli stabilimenti S.M.I. che i suoi settori di attività (siderurgia, chimica, fisica, etc.), unitamente a un nutrito numero di libri di narrativa.
- Archivi aggregati: La Società Metallurgica Italiana ha avuto una lunga e complessa storia fatta di acquisizioni, cessioni, fusioni, etc. sia a livello nazionale che internazionale; pertanto, oltre al fondo principale della S.M.I., nel corso dei decenni l'Archivio ha acquisito nuclei documentari prodotti da alcune delle società progressivamente assorbite (Società Metallurgica Bresciana – Tempini, ILSSA Viola S.p.A., Pyrotenax, Società Metallurgica Ligure – Delta, Tubi barre Italia S.p.A., Trafilerie e Laminatoi di Metalli S.p.A.).

Ordinamento: Il materiale è ordinato sommariamente per provenienza societaria

Informazioni sulla numerazione: Esiste una numerazione progressiva del materiale data a posteriori, prevalentemente in base alla provenienza societaria.

Strumenti di ricerca:
Società Metallurgica Italiana. Elenco

La documentazione è stata prodotta da:
Società metallurgica italiana

La documentazione è conservata da:
KME Group Spa


Redazione e revisione:
Bettio Elisabetta, 2007/01/04, prima redazione
Ceccarini Elena, 2020/05/28, supervisione della scheda
Morotti Laura, 2020/05, revisione
Moscardini Sara, 2020/02, revisione

Modalità di consultazione:
Dietro motivata richiesta alla Soprintendenza Archivistica e Bibliografica della Toscana.


icona top