Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Vai alla colonna di sinistra

Colonna con sottomenu di navigazione


Contenuto della pagina


Guida on-line agli archivi non statali
Menu di navigazione

Home » Ricerca guidata » Indice dei fondi » Complesso archivistico

Monastero di San Giorgio martire di Ferrara

fondo

Estremi cronologici: 1189 - 1805

Consistenza: Unità 173: regg.18, voll. 4, bb. 66, cartelle 54, filze 29, mazzi 1, casse 1

Storia archivistica: Un primo riordino dell'archivio fu fatto nel 1685 dagli Olivetani che riordinarono tutta la documentazione presente nell'archivio del monastero, inclusa quella precedente alla loro venuta (26 maggio 1415) strutturandola secondo un sistema di voci ordinate alfabeticamente e redassero l"Indice degli armari 1° e 2° in archivio".
Pervennero pertanto ad essi anche tutte le proprietà pertinenti alla chiesa ed al monastero e tutti gli atti giuridici relativi a tali beni che erano stati in possesso dei Canonici regolari di Sant'Agostino, poi dei Canonici Lateranensi di San Giorgio in Alga di Venezia e per ultimi dei Cardinali Commendatari.
La documentazione pervenuta successivamente al 1685, ma anche atti più antichi che per ignoti motivi non furono compresi del primo inventario, si andarono col tempo accumulando in una "Scancia" che venne riordinata nel 1730, anche qui organizzando le carte per materie e redigendo il relativo inventario. In seguito alla soppressione del monastero decretata nel 1798, l'archivio fu collocato nel "Palazzo della Regina" e poi nell'ex convento dei padri Teatini in corso Giovecca. Nel 1809 il direttore del Demanio del Regno d'Italia ordinò all'Intendente dell'Ufficio di Ferrara la requisizione di pergamene e diplomi dei secoli VIII - XV da destinare all'Archivio diplomatico di Milano. Il 25 maggio 1810 furono spediti a Milano, unitamente all'archivio di Pomposa, cinquecentodieci documenti in pergamena dell'archivio del monastero che andarono dispersi a Brescia. Agli inizi del sec. XIX gli archivisti del governo napoleonico organizzarono la documentazione superstite in cartoni rispettando solo in parte l'ordine dell'archivio e redassero il "Protocollo de'monaci di S. Giorgio". Nel 1815 l'archivio fu trasferito nel palazzo arcivescovile dove nel 1825 fu sommariamente inventariato da Pietro Garvagni. Negli anni '40, durante i bombardamenti del secondo conflitto mondiale, furono trasferiti in San Giorgio gli uffici della Curia: in quell'occasione gli Olivetani chiesero ed ottennero la restituzione dell'archivio. Nell'ultimo trentennio del sec. XX, le buste antiche che presentano tutte i lacci di chiusura danneggiati, furono collocate in nuove buste. Una minima parte della documentazione relativa al periodo 1393-1782 rimase casualmente presso l'archivio storico diocesano ove si trova tuttora.
Nel 2005 l'archivio è stato ogetto di censimento e in seguito di riordino

Strumenti di ricerca:
Simonetta Ottani, Monastero di S. Giorgio martire a Ferrara. Inventario dell'archivio (1189-1805)

Siti web:
Monastero di San Giorgio martire di Ferrara (1189-1805). Inventario - Sezione del sito web della Soprintendenza archivistica per l'Emilia-Romagna dove vengono proposti gli inventari realizzati su sua iniziativa o in collaborazione con altri enti o istituzioni.

Strumenti di ricerca interni al fondo: "Indice degli armari primo e secondo in archivio", 1685, reg. 1; "Inventario della scancia in archivio del monastero di San Giorgio con indice generale et instrucione al lettore", 1730, regg. 2, di cui uno è la minuta dell'altro; "Protocollo de' Monaci di San Giorgio", sec. XIX, reg. 1; "Repertorio del soppresso Monastero di S. Giorgio di Ferrara", 1805, rubrica alfabetica riferita al suddetto protocollo.

Documentazione collegata:
Fondo del monastero di S. Giorgio conservato presso l'Archivio storico diocesano di Ferrara, Registro entrate-uscite Sant'Agostino in bolognese, uso Gambalunga Bianchetti, 1575 - 1581, reg. 1;
"Villa o sia campagna dall'anno 1740 fino a tutto l'anno 1742. A", 1740-1742, reg. 1;
"Villa o sia entrata di campagna delli anni 1746-1750. C", reg. 1;
"Villa", 1749-1750, reg. 1;
"Libro Villa. 1790", 1790-1794, reg. 1;
"Inhibizione per la predica di Cocomaro tenuta in quest'anno", 1683 marzo 31, 1 pergamena;
Breve di Clemente XII "De felicibus", 1735 settembre 4 , 1 pergamena ;
Breve di Pio VI, 1780 dicembre 16, 1 pergamena;
Breve di Pio VI per l'indulgenza nei tre giorni della solennità di Pasqua di resurrezione, 1782 marzo 9, 1 perg., 1 c. Conservata presso: Archivio storico diocesano di Ferrara
Curia Arcivescovile
c.so Martiri della Libertà, 77
Ferrara

La documentazione è stata prodotta da:
Monastero di San Giorgio martire di Ferrara

La documentazione è conservata da:
Monastero di San Giorgio martire di Ferrara


Redazione e revisione:
Menghi Sartorio Barbara, 2005/08/29, revisione
Ottani Simonetta, 2005/08/18, prima redazione


icona top