Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Vai alla colonna di sinistra

Colonna con sottomenu di navigazione


Contenuto della pagina


Guida on-line agli archivi non statali
Menu di navigazione

Home » Ricerca guidata » Indice dei fondi » Complesso archivistico

Carli Enzo

fondo

Estremi cronologici: 1928 - 1996

Storia archivistica: L’archivio di Enzo Carli è pervenuto alla Biblioteca della Facoltà di Lettere dell'Università di Siena nel settembre 2000, un anno dopo la scomparsa dell’insigne storico dell’arte, con atto di donazione da parte dei figli.

Descrizione: Il fondo è costituito da corrispondenza, manoscritti e dattiloscritti, materiale fotografico e a stampa.
- Corrispondenza: lettere, cartoline, telegrammi, biglietti ricevuti o minute di lettere spedite, che attestano intensi rapporti epistolari con artisti, critici, storici dell’arte e numerose personalità della cultura, abbracciando l’intero arco cronologico della vita di Enzo Carli a partire dai primi anni Trenta. È frequente la presenza di allegati: manoscritti, dattiloscritti, estratti, opuscoli, ritagli di giornale ed altro. Una particolare tipologia documentaria è rappresentata dalle circa 400 lettere accompagnate da fotografie; perlopiù si tratta di richieste di expertise inviate ad Carli da istituzioni e privati. In tali casi le fotografie ritraggono generalmente opere di arte medievale. Numerose sono le lettere inviate da artisti contemporanei con allegate riproduzioni fotografiche delle loro opere. Talvolta il materiale fotografico allegato è inviato su richiesta dello stesso destinatario per ragioni di studio e lavoro. Tra i corrispondenti figurano, tra gli altri, Giulio Carlo Argan, Attilio Bertolucci, Carlo Betocchi, Walter Binni, Aldo Capitini, Vincenzo Ciardo, Gianfranco Contini, Andrea Emiliani, Renato Guttuso, Cesare Leporini, Giovanni Michelucci, Alessandro Parronchi, Carlo Ludovico Ragghianti, Franco Russoli, Albert Skira, Marco Valsecchi, Lionello Venturi, Federico Zeri (circa 5000 pezzi);
- Atti e documenti: fascicolo relativo alla partecipazione di Enzo Carli al concorso per la cattedra di Storia dell’arte medievale e moderna presso la Facoltà di Lettere dell’Università di Palermo, comprensiva di un curriculum dattiloscritto aggiornato al luglio 1960; contratti di varia natura e documenti personali, anche del padre Plinio. Sono inoltre presenti atti e documenti relativi a lavori di restauro, valorizzazione dei beni artistici e mostre; si segnala un fascicolo con documentazione dattiloscritta e a stampa della Commissione consultiva per i problemi artistici dell’Opera della Primaziale Pisana (1980); documentazione relativa alla causa civile "Nati-Casellati"; relazioni peritali a firma di Enzo Carli; registro delle lezioni universitarie tenute da Enzo Carli presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Siena (a.a. 1972-1973).
- Manoscritti: manoscritti e dattiloscritti destinati alla pubblicazione, testi per conferenze e lezioni universitarie; saggio inedito, in versione manoscritta, commissionato ad Enzo Carli dall’editore Rizzoli agli inizi degli anni Settanta dal titolo "Il Medioevo romanico e gotico"; cospicuo numero di composizioni poetiche parzialmente confluite nelle raccolte di versi pubblicate negli ultimi anni di vita e generalmente raccolte su quaderni, taccuini e fogli sciolti (circa 500 pezzi);
- Materiali preparatori: appunti manoscritti e dattiloscritti, schede, bozze di stampa, traduzioni, trascrizioni;
- Raccolte di materiale bibliografico, di giornali, riviste: estratti di saggi di Enzo Carli editi in vari periodici, tra i quali il «Bollettino d’Arte, il «Bollettino storico pisano», «La critica d’Arte», «L’Arte», «Emporium»; ritagli di giornale con articoli spesso riguardanti lo stesso Enzo Carli e la sua attività di critico e studioso con raccolte di recensioni a mostre e pubblicazioni; cataloghi di mostre, fascicoli di periodici, opuscoli; copia dell’opera "Nell’Oriente balcanico" di Giuseppe Gino Guarnieri (Pisa 1928) con dedica autografa dell’autore;
- Materiale grafico e iconografico, fotografie: circa 1700 tra fotografie, negativi e diapositive di oggetti d’arte; numerose fotografie personali e di viaggi, in particolare nell’America del Sud (seconda metà degli anni Cinquanta) e a New York; un cospicuo numero di fotografie con immagini di siti dell’area senese e grossetana (Ponte di Macereto, Terme di Petriolo, Monte Argentario, San Galgano);
- Cartoline: ingente raccolta di cartoline illustrate, frequentemente con soggetto artistico, alcune inviate da amici e parenti a partire dai primi anni Trenta sia ad Enzo Carli che ai suoi familiari.
La biblioteca personale di Enzo Carli costituita da circa 10500 volumi e 2000 fascicoli di riviste è stata donata dagli eredi, assecondando la volontà di Enzo Carli, all’Opera del duomo di Siena. Insieme alla biblioteca sono conservate più di 10.000 fotografie.


Strumenti di ricerca:
Inventario on-line del fondo di Enzo Carli

Siti web:
Catalogo della Biblioteca della Facoltà di Lettere di Siena - Inventario analitico compilato con software Aleph.

La documentazione è stata prodotta da:
Carli Enzo

La documentazione è conservata da:
Università degli studi di Siena. Facoltà di lettere e filosofia. Biblioteca


Redazione e revisione:
Bettio Elisabetta, 2009 dic. 14, rielaborazione
Capannelli Emilio, revisione


icona top