Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Vai alla colonna di sinistra

Colonna con sottomenu di navigazione


Contenuto della pagina


Guida on-line agli archivi non statali
Menu di navigazione

Home » Ricerca guidata » Soggetti produttori - Enti » Soggetto produttore - Ente

Sodalizio Braccio Fortebraccio di Perugia

Sede: Perugia
Date di esistenza: 1890 -

Intestazioni:
Sodalizio Braccio Fortebraccio di Perugia, Perugia, 1904 -, SIUSA
Sodalizio di beneficenza e mutuo soccorso fra nobili perugini in Perugia, Perugia, 1890 - 1904, SIUSA

Altre denominazioni:
Sodalizio di beneficenza e mutuo soccorso fra nobili perugini in Perugia, 1890-1904

Le origini del Sodalizio Braccio Fortebraccio di Perugia risalgono al 1260, quando Raniero Fasani istituì una compagnia di laici denominata Compagnia dei disciplinati di Gesù Cristo i cui membri, con penitenze e mortificazioni, imploravano da Dio la pace per l'Italia oppressa da guerre, pestilenze e discordie fra i partiti. Il cardinale Egidio Albornoz dispose che essa fosse divisa in tre gruppi, uno per la Porta Sant'Angelo, uno per la Porta San Pietro, uno per la Porta Santa Susanna. Si formarono dunque tre confraternite di disciplinati che assunsero i nomi delle tre chiese principali facenti capo alle tre porte, rispettivamente Sant'Agostino, San Domenico e San Francesco.
Nel 1890 le tre confraternite furono fuse in un solo ente denominato Sodalizio di beneficenza e mutuo soccorso fra nobili perugini, avente per scopo la beneficenza. Il Sodalizio fu dichiarato istituzione pubblica di assistenza e beneficenza, secondo le norme della legge 17 luglio 1890 n. 6972.
Con regio decreto 3 gennaio 1904 fu trasformato nell'attuale Sodalizio Braccio Fortebraccio, avente sempre per scopo la beneficenza a favore di alcuni istituti cittadini.
Nel 1984, con il d.P.G.R. 10 settembre, n. 408, è stato approvato un nuovo statuto organico formato da diciotto articoli.
Il Sodalizio è composto da non più di settantadue fratelli. Come le confraternite da cui deriva, è esclusivamente laicale; ne può far parte qualsiasi cittadino italiano, senza distinzione di sesso o di censo, che sia maggiorenne, che goda dei diritti civili e politici, che sia nato a Perugia o domiciliato da almeno quindici anni e che si sia distinto con le sue attività nel campo professionale, sociale e culturale ed artistico e che sia stimato per probità e onestà.
Sono organi del Sodalizio l'adunanza generale dei fratelli, il consiglio, il priore, il vice priore, i visitatori dei beni, i revisori dei conti. L'adunanza generale dei fratelli è l'organo deliberante con competenza generale. Il consiglio è composto dal priore, dal vice priore e da cinque membri eletti dall'adunanza generale. L'ente ha sede in Perugia, in via degli Sciri.


Condizione giuridica:
pubblico (1890 - 1990)
privato (1990 - )

Tipologia del soggetto produttore:
ente di assistenza e beneficenza


Soggetti produttori:

Predecessori:
Confraternita dei disciplinati di San Domenico in Perugia
Confraternita dei disciplinati di San Francesco in Perugia
Confraternita dei disciplinati di Sant'Agostino in Perugia


Complessi archivistici prodotti:
Confraternita dei disciplinati di San Francesco in Perugia (fondo)
Confraternita dei disciplinati di Sant'Agostino in Perugia (fondo)
Sodalizio Braccio Fortebraccio di Perugia (complesso di fondi / superfondo)


Bibliografia:
Le confraternite laicali in Umbriain età moderna e contemporanea. Storia istituzionale e archivi. Atti dell'incontro di studio - Perugia, 27 marzo 2007, a cura di E. BIANCHI, Perugia, Soprintendenza archivistica per l'Umbria, 2010 (Scaffali senza polvere, 20), 179-182
SOPRINTENDENZA ARCHIVISTICA PER L'UMBRIA, Le istituzioni pubbliche di assistenza e beneficenza in Umbria. Profili storici e censimento degli archivi, a cura di M. SQUADRONI, Roma, 1990 (Pubblicazioni degli Archivi di Stato. Strumenti, CVIII), 327-328

Redazione e revisione:
Lonzini Silvia, 2006/11/13, prima redazione
Santolamazza Rossella, 2012/07/19, revisione


icona top