Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Vai alla colonna di sinistra

Colonna con sottomenu di navigazione


Contenuto della pagina


Guida on-line agli archivi non statali
Menu di navigazione

Home » Ricerca guidata » Soggetti produttori - Persone » Soggetto produttore - Persona

Benvenuti Lodovico

Verona 1899 apr. 10 - Somma Lombardo (Varese) 1966 mag. 26

Politico

Intestazioni:
Benvenuti, Lodovico, politico, (Verona 1899 - Somma Lombardo 1966), SIUSA

Lodovico Benvenuti, discendente dell'antica famiglia cremasca, fu membro attivo fin dalla gioventù nelle file cattoliche, aderente alla Federazione universitaria cattolica italiana - FUCI, membro del Partito popolare dal 1919 al 1926, si distinse nel panorama politico italiano per la capacità di comprensione del processo politico in atto. Partecipò alla Prima guerra mondiale osservando direttamente il declino del sistema europeo degli stati. Aderì più tardi al Piano Briand per l'Unione europea, facendo proprio l'insegnamento einaudiano. Visse da partigiano la Seconda guerra mondiale: fu uno dei fondatori del CLN nel cremasco e membro del CLN lombardo per la Democrazia cristiana. Nel 1946 fu eletto deputato della Costituente per il collegio di Mantova e Cremona, partecipò attivamente all'elaborazione del testo costituzionale. Dal 1948 al 1957, nelle prime due legislature repubblicane, fu eletto alla Camera dei deputati, ove fu membro delle Commissioni Agricoltura e Affari esteri. Dal giugno 1951 al luglio 1953, nel VII gabinetto De Gasperi, fu sottosegretario di Stato al Commercio con l'estero e dal 1953 al 1955, nei governi De Gasperi, Pella, Fanfani e Scelba, fu sottosegretario agli Affari esteri. Rappresentò l'Italia all'Assemblea consultiva del Consiglio d'Europa fin dalla sua prima sessione nel 1949. Fu membro delle conferenze preparatorie della Comunità europea del carbone e dell’acciaio - CECA e della Comunità europea di difesa - CED, fin dalla sua prima seduta, nel settembre del 1952. Dal settembre 1952 al marzo 1953 fu vicepresidente della Commissione costituzionale e relatore della Sottocommisione per le Attribuzioni politiche dell'Assemblea incaricata di elaborare un progetto di Statuto di una comunità politica europea.
Nel 1957 venne eletto segretario generale del Consiglio d'Europa a Strasburgo. Dal 1964 si ritirò ad Ombriano, mantenendo la sola carica di direttore dell'Istituto per gli studi europei presso l'Università Pro Deo di Roma. Morì nel 1966 in un tragico incidente a Somma Lombardo.

Complessi archivistici prodotti:
Benvenuti Lodovico (fondo)


Bibliografia:
G. P. CANTONI, Lodovico Benvenuti: dalla Resistenza all'unità europea, Milano, Unicopli, 2016
Il conte Ludovico Benvenuti, in 50 anni fa. Crema e i Cremaschi dal settembre 1943 all'aprile 1945, Crema, 1995

Redazione e revisione:
Bianchi Paola, 2005/05/30, raccolta delle informazioni
Doneda Cristina, 2005/09/15, prima redazione
Malfatti Stefano, 2021/11/11, revisione


icona top