Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Vai alla colonna di sinistra

Colonna con sottomenu di navigazione


Contenuto della pagina


Guida on-line agli archivi non statali
Menu di navigazione

Home » Ricerca guidata » Soggetti produttori - Persone » Soggetto produttore - Persona

Maltese Corrado

Genova 1921 ott. 7 - Roma 2001 mar. 24

storico dell'arte

Intestazioni:
Maltese, Corrado, storico dell'arte (Genova 1921 - Roma 2001), SIUSA

Storico dell'arte e docente si forma con Pietro Toesca e dal 1946 lavora presso il Ministero della Pubblica Istruzione, come segretario particolare di Ranuccio Bianchi Bandinelli. Vince il concorso di ispettore storico dell'arte nel 1950 e prende servizio alla Galleria Nazionale d'Arte Moderna, poi al Gabinetto fotografico Nazionale e alla Soprintendenza alle Gallerie del Lazio.
É di questo periodo l'attività cinematografica dedicata ai documentari d'arte. Nell'immediato dopoguerra aderisce al PCI e dal 1949 al 1954 si occupa della pagina culturale dell'edizione romana de "L'Unità", partecipando al dibattito in favore del realismo. Nel 1956 è tra i firmatari del "Manifesto dei Centouno" contro la repressione sovietica della rivoluzione ungherese.
Nel 1955 diventa libero docente e tiene il suo primo corso universitario su "I movimenti di avanguardia in Italia dopo 1870". Dal 1957 insegna all'Università di Cagliari diventando professore di ruolo nel 1965 e poi preside della facoltà di Lettere. Nel 1960 pubblica la "Storia dell'Arte in Italia 1785-1943", presso Einaudi. Nel 1969 inizia la sua docenza a Genova; nel 1976 prende avvio la sua collaborazione con il CNR e nel 1979 è chiamato all'Università di Roma "La Sapienza", dove rimane fino al raggiungimento dei limiti di età.
Dal 1993 al 1996 è presidente della commissione vinciana.
I temi di studio maggiormente approfonditi durante la sua lunga carriera riguardano l'arte italiana contemporane, la storia delle tecniche artistiche, la storia della prospettiva, gli studi leonardeschi e pierfrancescani. Nel 1967 ha pubblicato insieme a Livia Degrassi Maltese i Trattati di architettura, ingegneria e arte militare di Giorgio Martini (architetto senese del sec. XV). Si è occupato di urbanistica e architettura del Rinascimento. Le sue ricerche sperimentali e teoriche sui rapporti tra arte, scienza e tecnologia, anche applicata ai beni culturali e al restauro sono state molto innovative.

Complessi archivistici prodotti:
Maltese Corrado (fondo)
Maltese Corrado (fondo)


Bibliografia:
Scritti e immagini in onore di Corrado Maltese, a cura di S. MARCONI, Quasar, Roma 1997

Redazione e revisione:
Di Lucia Valeria, 2016/02/17, prima redazione
Reale Elisabetta, 2017/05/06, revisione


icona top