Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Vai alla colonna di sinistra

Colonna con sottomenu di navigazione


Contenuto della pagina


Guida on-line agli archivi non statali
Menu di navigazione

Home » Ricerca guidata » Soggetti produttori - Persone » Soggetto produttore - Persona

Levi Civita Tullio

Padova 1873 mar. 29 - Roma 1941 dic. 29

Intestazioni:
Levi Civita, Tullio, matematico, fisico, (Padova 1873 - Roma 1941), SIUSA

Altre denominazioni:
Levi-Civita, Tullio

Tullio Levi Civita si laureò presso l'Università degli studi di Padova. Nel 1898, a soli ventiquattro anni, divenne titolare a Padova della cattedra di meccanica razionale. Nel 1918, fu nominato presso l'Università degli studi di Roma La Sapienza ordinario prima di analisi superiore, poi di meccanica. Nel 1905 gli arrivò la nomina a socio corrispondente della Reale accademia dei Lincei nel 1909 socio nazionale, ma nel 1938 a causa della sua origine ebraica fu costretto a lasciare il sodalizio. Al contempo e per gli stessi motivi fu rimosso dall'università.
Pio XI, in spregio alle leggi del regime, lo nominò, permettendogli di avere uno stipendio e di continuare i suoi studi in Italia, membro della prestigiosa Pontificia accademia delle scienze.
Fu un grande studioso della matematica pura e il suo lavorò si concentrò molto sul calcolo differenziale applicato alla teoria della relatività.
La dinamica analitica è stato un altro argomento di studio per Levi Civita: molti dei suoi articoli, infatti, esaminano il problema dei tre corpi, tema su cui lavorò anche assieme alla moglie Libera Trevisani. Inoltre scrisse articoli anche sull'idrodinamica e sui sistemi di equazioni differenziali alle derivate parziali.
La Royal Society inglese gli conferì la Medaglia Sylvester nel 1922 e lo elevò al rango di membro straniero nel 1930. Fu inoltre membro onorario della London Mathematical Society, della Royal Society di Edimburgo, e della Edinburgh Mathematical Society.
Tra le sue opere si ricordano, Fondamenti di meccanica relativistica (1928, coautore con Enrico Persico), Lezioni di calcolo differenziale assoluto (1925) e Lezioni di meccanica razionale (1923, coautore con Ugo Amaldi).

Per saperne di più:
Levi Civita Tullio, in Dizionario biografico degli italiani, Treccani

Complessi archivistici prodotti:
Levi Civita Tullio (fondo)


Redazione e revisione:
Petese Lucia R., 2017/10/30, prima redazione


icona top