Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Vai alla colonna di sinistra

Colonna con sottomenu di navigazione


Contenuto della pagina


Guida on-line agli archivi non statali
Menu di navigazione

Home » Ricerca guidata » Indice dei fondi » Complesso archivistico

Coordinamento donne lavoro cultura

collezione / raccolta

Estremi cronologici: 1972 - 2007

Consistenza: Unità 280: fascc. 133 in bb. 33, locandine 66, audiocassette 41-CD-Rom 17-videocassette VHS 5-DVD 1 in scatola 1, striscioni 2, manifesti 15

Storia archivistica: Il fondo, dopo lo scioglimento nel 2007 dell'associazione "Coordinamento Donne Lavoro Cultura", è passato all'Associazione "Archinaute, donne tra memoria e futuro" che nel 2010 lo ha donato all'Archivio dei movimenti. La documentazione era già stata parzialmente descritta negli anni '90 con il software Lilarca (la parte inserita nel database Lilarca è stata per alcuni anni, fino al 2004, consultabile online sul sito della Rete Lilith), prodotto dalla Rete Lilith e usato dai Centri delle donne aderenti per i propri archivi.
Si è mantenuta in parte la descrizione originale attraverso l'utilizzo di diversi inventari cartacei, che sono stati digitalizzati, emendati ed integrati con le descrizioni mancanti, si è scelto di operare così per dare conto della storicità e delle stratificazioni del linguaggio di descrizione, e per conservare diversi elementi informativi. La numerazione dei documenti è in parte in continuità da un fascicolo all'altro, e si è mantenuta anche nella nuova schedatura, che ha conservato le segnature originarie.

Descrizione: Il fondo è costituito da 3890 documenti, 368 fotografie e stampe, 158 diapositive, 1 rotolo di 66 fogli (cm. 100x70) usati dal 2003 al 2006 dal CDLC per comunicazione, formazione, seminari e iniziative, 41 audiocassette, 17 CD-Rom, 5 videocassette VHS, 1 DVD, 2 striscioni, alcuni numeri di periodici, una raccolta di manifesti e alcuni oggetti usati nelle manifestazioni.
Per quanto riguarda i documenti essi riguardano l'amministrazione e la contabilità dell'Associazione dal 1983 al 2001, documenti prodotti dall'Associazione per eventi, manifestazioni e seminari come i seminari 150 ore delle donne, sulla prostituzione femminile, salute femminile, lavoro delle donne, materiali per presentazioni di libri, per mostre, documenti riguardanti l'attività di "ginnastica psicofisica". Fanno parte dei documenti del fondo anche quelli del Centro di Documentazione Donne, della Rete Lilith, della manifestazione contro il G8 di Genova 2001 "Punto G, Genere e Globalizzazione".
Le fotografie, stampe e diapositive trattano di iniziative sulle emigrazioni storiche dell'800 e su immigrazioni attuali (emigrati liguri, napoletani, imbarchi e sbarchi in Argentina, foto vecchia Genova, carte e fotografie attuali di Marocco, Filippine, Cile, Argentina, Ecuador).
I due striscioni sono del movimento pacifista "Donne in nero contro la guerra", uno di tela bianca e uno di tela nera usati in manifestazioni contro la Guerra del Golfo (1990-1991).
Per quanto riguarda i periodici, nel fondo sono conservati alcuni numeri di: "Agenda Otto Marzo", "Altroconsumo", "Differenze","Fluttuaria", "Il foglio del paese delle donne", "Infanzia", "Invece", "Lapis", "L'Orsaminore", "Quotidiano donna", "Psicologia contemporanea", "Reti. Pratiche e saperi di donne" più diversi opuscoli.
Fanno parte del fondo anche numerosi manifesti le cui fotografie sono reperibili attraverso il sito dell'Associazione.
La schedatura analitica dei singoli documenti e dei periodici è consultabile sul sito dell'Associazione.
Parole chiave: femminismo


Siti web:
Fondo Coordinamento donne lavoro cultura
Fondo Coordinamento donne lavoro cultura - raccolta manifesti

La documentazione è stata prodotta da:
Coordinamento donne lavoro cultura

La documentazione è conservata da:
Associazione per un archivio dei movimenti


Redazione e revisione:
D'Albis Alice, 2017/02/22, prima redazione


icona top