Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Vai alla colonna di sinistra

Colonna con sottomenu di navigazione


Contenuto della pagina


Guida on-line agli archivi non statali
Menu di navigazione

Home » Ricerca guidata » Indice dei fondi » Complesso archivistico

Francioni Celio

fondo

Estremi cronologici: 1956 - 2001

Consistenza: Unità 949: bb. 196, lucidi 748 e 5 plastici in legno

Storia archivistica: I dati della presente scheda sono stati rilevati nell'ambito del progetto di censimento degli archivi degli architetti marchigiani, avviato il 25 marzo 2003 con un protocollo di intesa tra la Soprintendenza archivistica per le Marche e l'IDAU, l'Istituto Disegno Architettura Urbanistica, poi divenuto DARDUS, dell'Università Politecnica delle Marche. La funzionaria Lucia Megale è la responsabile scientifica del progetto per conto della Soprintendenza.
I risultati del censimento sono stati esposti nella mostra documentaria "Archivi di architettura del '900 nelle Marche. Dentro lo studio dell'architetto", allestita nel 2008 a cura dei due istituti presso il Lazzaretto di Ancona e sono stati pubblicati nel 2011 nel volume "L'architettura negli archivi. Guida agli archivi di architettura nelle Marche".
L'archivio qualche anno fa venne trasferito dallo studio professionale in Pesaro alla dimora di campagna di proprietà della famiglia, in località Roncosambaccio (PU). L'archivio é stato dichiarato di interesse storico particolarmente importante il 25.10.2005 e attualmente si conserva, in custodia, presso l'Archivio di Stato di Pesaro.

Descrizione: Il complesso documentario è costituito da numerosi progetti di edilizia pubblica e privata a partire dal 1958 di cui un cospicuo numero riguarda restauri realizzati negli anni Ottanta e Novanta. Tra i progetti più significativi si citano vari complessi residenziali, tra cui quelli di Perugia e Fossombrone (lottizzazione Bonetti), la scuola materna del quartiere Pantano a Pesaro, la Cassa di risparmio di Casinina (PU), l'Istituto di biologia marina presso il porto di Fano, il cimitero dell'Ulivo di Fano in collaborazione con gli architetti fanesi Gianni Lamedica e Mariano Cautarini, il progetto di risistemazione spaziale di piazza XX Settembre a Fano con particolare riguardo al restauro di palazzo Bambini e palazzo Martinozzi, l'edificio di via San Francesco a Pesaro (appartamenti e sede di banca) realizzato come "testata" della serie di palazzi progettati nella stessa strada negli anni Cinquanta e Sessanta, la villa Urbinati a Pesaro, la sede di una banca a Marotta, casa Fiori nella campagna di Gradara, una scuola a San Leo, la casa studio di Tonino Guerra a Pennabilli, la ristrutturazione e arredo della secentesca villa Montani di proprietà della famiglia Scavolini oggi sede dell'omonima fondazione nell'immediato entroterra pesarese, il restauro della casetta Vaccai a Pesaro, la ristrutturazione della settecentesca villa Vittoria anch'essa di proprietà della famiglia Scavolini, la ristrutturazione interna e arredo del teatro-cinema "Sperimentale" a Pesaro, la realizzazione e allestimento dell'Istituto di Credito romagnolo a Pesaro, la sede della Banca commerciale a Pesaro, i restauri della chiesa della Maddalena e dell'Annunziata a Pesaro, la ristrutturazione della sede vescovile di Pennabilli, casa Donati a Pennabilli ricavata da un antico mulino fluviale, la ristrutturazione della casa-laboratorio dello scultore Giuliano Vangi a Pesaro, interventi nella distribuzione interna al museo vescovile di Pesaro, inoltre progetti di ristrutturazione ed interventi nei palazzi Bocchi e Mariotti a Pennabilli (il progetto di quest'ultimo edificio ha peraltro subito recenti rimaneggiamenti da parte di un secondo professionista), il progetto di consolidamento ed il restauro della chiesa di Sant'Agostino a Pennabilli.

Strumenti di ricerca:
Letizia Guidi, Francioni Celio. Elenco di consistenza

La documentazione è stata prodotta da:
Francioni Celio

La documentazione è conservata da:
Archivio di Stato di Pesaro


Bibliografia:
A. BRANCATI, "La chiesa dell'Annunziata", Pesaro, 2000
L'architettura negli archivi. Guida agli archivi di architettura nelle Marche, a cura di Antonello Alici e Mauro Tosti Croce, Roma Gangemi 2011 (Archivi e Architettura. Percorsi di ricerca, 1), 84-85

Redazione e revisione:
Pesaresi Alessandra, 2007/05/14, prima redazione
Reale Elisabetta, 2012, revisione

Modalità di consultazione:
L'archivio è consultabile nei seguenti orari:
lunedì -venerdì 8-19
sabato 8 -13,45


icona top