Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Vai alla colonna di sinistra

Colonna con sottomenu di navigazione


Contenuto della pagina


Guida on-line agli archivi non statali
Menu di navigazione

Home » Ricerca guidata » Indice dei fondi » Complesso archivistico

Tassara Giovanni Battista

fondo

Estremi cronologici: 1868 - 1907

Consistenza: Unità 1300: unità archivistiche 1300 ca. in bb. 9

Storia archivistica: I dati della presente scheda sono stati rilevati nell'ambito del progetto di censimento degli archivi degli architetti marchigiani, avviato il 25 marzo 2003 con un protocollo di intesa tra la Soprintendenza archivistica per le Marche e l'IDAU, l'Istituto Disegno Architettura Urbanistica, poi divenuto DARDUS, dell'Università Politecnica delle Marche. La funzionaria Lucia Megale è la responsabile scientifica del progetto per conto della Soprintendenza.
I risultati del censimento sono stati esposti nella mostra documentaria "Archivi di architettura del '900 nelle Marche. Dentro lo studio dell'architetto", allestita nel 2008 a cura dei due istituti presso il Lazzaretto di Ancona e sono stati pubblicati nel 2011 nel volume "L'architettura negli archivi. Guida agli archivi di architettura nelle Marche".
La presenza di questi documenti presso l'Archivio di Stato di Macerata si giustifica con la lunga permanenza del professionista nella città, nella quale fu chiamato nel 1885 dal marchese Matteo Ricci a dirigere la Scuola d'arte e dove lasciò gran parte delle sue opere.
Per quanto riguarda lo stato delle carte, in genere è buono, eccettuati una ventina di disegni che sono rovinati perché eseguiti su carta velina o perché, data la loro mole, sono stati piegati più volte.

Descrizione: I documenti si riferiscono all'opera assai varia dello scultore, patriota e architetto Giovanni Battista Tassara.
Si tratta di disegni frammisti a scritture e a materiale didattico utilizzato dai suoi alunni: progetti di ingegneria meccanica, schizzi di architettura e scultura, arte decorativa in genere, ritrattistica. Pressoché nullo o quasi è il materiale autobiografico; si segnala a tal riguardo che i due rilievi di Calatafimi, di cui si parla in un frammento di lettera segnata con il n. 15 della sezione "Notizie e riconoscimenti", ed i progetti di monumenti a Giuseppe Garibaldi, segnati con i nn. 28 e 29 della sezione "Architettura e scultura", sono senz'altro frutto della sua partecipazione, quale sergente, alla spedizione dei Mille.

Ordinamento: La documentazione, arrivata in stato di completo disordine, è condizionata in 9 buste aventi ciascuna una numerazione propria ed è stata suddivisa e descritta in categorie: progetti di ingegneria meccanica, schizzi di architettura e scultura, arte decorativa in genere, ritrattistica; nella voce "varie" sono fatti confluire tutti quei disegni considerati veri e proprie esercitazioni, nonché quelle carte (progetti di sistemazione urbanistica, disegni per maioliche, ecc.. ) per la cui esiguità non si è ritenuto di creare delle specifiche categorie. All'interno di queste categorie si è cercato di collocare le singole opere avvicinando quei disegni o particolari di disegni e quelle scritture che si riferiscono, presumibilmente, ad un medesimo progetto.
L'assenza quasi totale di disegni datati (eccetto quelli riguardanti la sezione di ingegneria meccanica, quasi tutti identificati cronologicamente) non ha permesso di ricostruire il fondo nella sua continuità storica.

Strumenti di ricerca:
Francesco Paolo Maulucci, Tassara Giovanni Battista. Inventario analitico dell'archivio

Documentazione collegata:
Tassara Giovanni Battista, 1-2) lettere a G. Spadoni (1909-1911); 3) esemplare del suo opuscolo con progetto per il monumento ai Mille per lo scoglio di Quarto (1910) con dedica a Filippo Ramazzotti; 4) numero straordinario del "Successo dedicato ai Mille" (5 maggio 1915) con suo articolo firmato autografo; 5) fotografia. Conservata presso: Biblioteca comunale Mozzi Borgetti di Macerata, 966, LIV
Tassara Giovanni Battista, Fascicolo dal 1861 al 1905 che comprende le carte dello scultore e architetto riguardanti la sua partecipazione alla spedizione dei Mille, nonché il manoscritto "Appunti sui marchegiani che presero parte alla spedizione dei Mille". Conservata presso: Museo marchigiano del Risorgimento e della Resistenza Giovanni e Domenico Spadoni di Macerata

La documentazione è stata prodotta da:
Tassara Giovanni Battista

La documentazione è conservata da:
Archivio di Stato di Macerata


Bibliografia:
L'architettura negli archivi. Guida agli archivi di architettura nelle Marche, a cura di Antonello Alici e Mauro Tosti Croce, Roma Gangemi 2011 (Archivi e Architettura. Percorsi di ricerca, 1), 118-119

Redazione e revisione:
Santolamazza Rossella, 2016/05/31, revisione
Zacchilli Ilaria, 2007/07/11, prima redazione


icona top