Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Vai alla colonna di sinistra

Colonna con sottomenu di navigazione


Contenuto della pagina


Guida on-line agli archivi non statali
Menu di navigazione

Orvieto Angiolo, Adolfo e Laura

fondo

Estremi cronologici: sec. XIX ultimo quarto - sec. XX terzo quarto

Consistenza: m.l. 309

Storia archivistica: Il fondo è stato donato da Adriana Guasconi Orvieto all'Archivio contemporaneo nel 1978. Il fondo, costituito da corrispondenza, manoscritti, fotografie, documenti personali, diari, biblioteca, mobili, è stato ordinato a cura di Caterina Del Vivo. I carteggi della corrispondenza generale sono stati prima descritti su schede cartacee, successivamente le informazioni sono state inserite in un data base raggiungibile in rete locale (dai records inseriti sono stati estratti una serie di inventari, il primo della serie pubblicato nel 1994, gli altri disponibili in sede) e poi riconvertiti in una piattaforma accessibile via internet. Le altre carte del fondo sono state inventariate, secondo vari livelli di descrizione, con strumenti cartacei: catalogo a schede mobili per le carte di Alberto Cantoni, per i carteggi familiari e per gli archivi di Angiolo, Adolfo e Laura Orvieto, la descrizione delle carte di Adolfo e Laura Orvieto è reperibile anche su inventari dattiloscritti. Il materiale a stampa, fotografie, album fotografici e carte varie sono elencati in inventari di consistenza. Mentre il materiale iconografico è stato descritto nel catalogo delle opere d'arte interrogabile tramite internet. L'intera collezione della rivista «Il Marzocco» è stata digitalizzata e le immagini sono visualizzabili nelle pagine del sito del Gabinetto Vieusseux.

Descrizione: - Corrispondenza: più di 25.000 documenti che fanno parte della corrispondenza generale. Tra i corrispondenti sono presenti numerosi nomi di particolare rilievo, tra questi si ricordano: Sibilla Aleramo, Vincenzo Cardarelli, Angelo Conti, Enrico Corradini, Benedetto Croce, Gabriele D'Annunzio, Eleonora Duse, Ugo Ojetti, Giovanni Pascoli, Luigi Pirandello. Ai carteggi di carattere generale, indirizzati per lo più a Angiolo e Adolfo Orvieto e relativi agli anni 1880-1968 (ma vi si conservano anche corrispondenze di carattere amministrativo delle riviste dei fratelli Orvieto), si aggiungono i documenti della corrispondenza familiare, indirizzata a Adolfo, Angiolo e Laura Orvieto e ad altri familiari. Sono presenti anche lettere di Alberto Cantoni, zio degli Orvieto, e, in appendice, manoscritti del medesimo.
- Carte di Adolfo Orvieto: comprende i documenti personali di Adolfo, fascicoli biografici o inerenti le attività svolte, manoscritti autografi.
- Carte di Angiolo Orvieto: oltre ai documenti personali di Angiolo, ai fascicoli biografici o inerenti le attività svolte, vi si conservano i numerosissimi autografi di opere edite e inedite in prosa e poesia.
- Carte di Laura Orvieto: raccoglie i documenti personali di Laura, fascicoli biografici, diari, manoscritti di opere edite e inedite, cioè quei documenti che attestano la sua attività di scrittrice per l'infanzia, cui si dedicò fin dal 1909 (con "Leo e Lia"), e la direzione, da lei assunta nel secondo dopoguerra (1945-1947) del periodico «La settimana dei ragazzi» (articoli dei collaboratori, schizzi, disegni originali delle illustrazioni della rivista).
- Rassegna stampa, fotografie, diplomi e varie: ritagli di stampa divisi per argomento e in ordine cronologico. Sezione fotografica con alcune centinaia di ritratti di familiari e conoscenti e dei loro viaggi. Diplomi e attestati diversi.
- Archivio di Leonfrancesco Orvieto: corrispondenza e carte varie
- Archivio di Annalia Orvieto: corrispondenza e carte varie.
- Materiale bibliografico: collezioni complete de «Il Marzocco» (1896-1932), «Vita Nuova» (1889-1891) (di cui mancano solo pochi numeri) e «La Nazione Letteraria» (1893), mentre più lacunosa è la raccolta di «Germinal» (1891-1893).
- Biblioteca: è riferita soprattutto alla raccolta libraria di Adolfo Orvieto: ca. 10.300 volumi, di cui 1.200 opuscoli ed estratti; di particolare interesse le sezioni dedicate alla memorialistica francese e al periodo napoleonico.


Strumenti di ricerca:
Inventari dell'archivio contemporaneo Alessandro Bonsanti. Gabinetto Vieusseux
Caterina Del Vivo, Fondo Orvieto. Serie I, Corrispondenza generale, Lettere A-B
Caterina Del Vivo, Fondo Orvieto. Serie I, Corrispondenza generale, Lettere C-Z
Caterina Del Vivo, Fondo Orvieto. Carteggi familiari
Caterina Del Vivo, Fondo Orvieto. Archivio Alberto Cantoni
Caterina Del Vivo, Fondo Orvieto. Archivio Adolfo Orvieto
Caterina Del Vivo, Fondo Orvieto. Archivio Angiolo Orvieto
Caterina Del Vivo, Fondo Orvieto. Archivio Laura Orvieto
Caterina Del Vivo, Fondo Orvieto. Archivi di Leonfrancesco e Annalia Orvieto
Adolfo Orvieto, Fondo Orvieto. Biblioteca
Catalogo delle opere d'arte dell'archivio contemporaneo Alessandro Bonsanti. Gabinetto Vieusseux

Siti web:
Archivio contemporaneo "Alessandro Bonsanti". Gabinetto Vieusseux (elenco dei fondi) - Pagina del sito del Gabinetto Vieusseux dove sono elencati i fondi conservati presso l'archivio contemporaneo "Alessandro Bonsanti", vi si trovano informazioni sintetiche sulla consistenza dei fondi e sugli strumenti di ricerca disponibili.

La documentazione è stata prodotta da:
Cantoni Alberto
Orvieto Adolfo
Orvieto Angiolo
Orvieto Laura

La documentazione è conservata da:
Gabinetto scientifico letterario G. P. Vieusseux. Archivio contemporaneo Alessandro Bonsanti


Bibliografia:
"Mostra dell'Archivio Contemporaneo, Firenze, Palazzo Strozzi, 20 maggio-30 giugno 1978, Gabinetto GP Vieusseux", presentazione di Luigi Crocetti, Firenze, Mori, 1978, p. 34-43.
"Vieusseux e il Vieusseux, storia e cronaca di un istituto di cultura e del suo fondatore, catalogo delle mostre, 20 ottobre-10 dicembre 1979", Palazzo di Parte Guelfa, Palazzo Strozzi, Palazzo Corsini Suarez, Firenze, Mori, 1979, p. 122-127.
Caterina Del Vivo, "Il fondo Orvieto presso l'Archivio Contemporaneo del Gabinetto Vieusseux", «Rassegna mensile di Israel», (luglio-dic. 1981), p. 167-175.
"Il Marzocco. Carteggi e cronache fra Ottocento e avanguardie, 1887-1913", Firenze, Palazzo Strozzi, 19 dicembre 1983-14 gennaio 1984, mostra documentaria coordinata da Caterina Del Vivo, catalogo a cura di Caterina Del Vivo e Marco Assirelli, Firenze, Tip. Mori, 1983.
"Il Marzocco. Carteggi e cronache fra Ottocento e avanguardie, 1887-1913", atti del seminario di studi, 11-12-13 dicembre 1983, a cura di Caterina Del Vivo, Firenze, Olschki, 1985.
"Fondo Orvieto. Serie I, Corrispondenza generale, Lettere A-B", a cura di Caterina Del Vivo, premessa di Paolo Bagnoli, Firenze, Polistampa, 1994.
Guida agli Archivi delle personalità della cultura in Toscana tra '800 e '900. L'area fiorentina, a cura di E. CAPANNELLI e E. INSABATO, Firenze, Olschki, 1996, p. 437-439.
Laura Melosi, "Profili di donne, dai fondi dell'archivio contemporaneo, Gabinetto G.P. Vieusseux", Roma, Edizioni di Storia e Letteratura, Università degli Studi di Firenze, 2001, p. 107- 114.
Cristina Cavallaro, "Biblioteche in biblioteca. Collezioni private nel Vieusseux", «Culture del testo e del documento», a. 3 (sett.-dic. 2002), n° 9, p. 33-35.
"La figura e l'opera di Alberto Cantoni", «Atti e memorie», Accademia nazionale virgiliana di scienze lettere e arti, n.s. (2004) vol. 72, p. 111-141, 203-235 (C. Del Vivo, "«L'istruzione del vostro caro fanciullo». Gli anni della formazione di Alberto Cantoni", C. Cavallaro, "I libri di Alberto Cantoni sopravvissuti nel Fondo Orvieto").
"Alberto Cantoni. L'umorismo nello specchio infranto", a cura di Fabiana Barilli e Monica Bianchi, con un saggio di Caterina Del Vivo, Mantova, Edizioni Il cartiglio mantovano, 2005., p. xliii-xlix (C. Del Vivo, "Alberto Cantoni e le sue carte").
Cristina Cavallaro, "Adolfo Orvieto, il primo nucleo della sua raccolta, il suo catalogo", "Tra i libri e le carte di Adolfo Orvieto", in ID., "Fra biblioteca e archivio. Catalogazione, conservazione e valorizzazione di fondi privati", Milano, Sylvestre Bonnard, 2007, cap. IV e V, p. 124-221 (v.a. la presentazione di Caterina Del Vivo, "Stratificazioni librarie in raccolte antiche e moderne. Simmetrie e differenze", p. vii-xi).
Caterina Del Vivo, "Altre «Storie del Mondo». Gli inediti di ispirazione ebraica nell'Archivio di Laura Orvieto", in "Una mente colorata. Studî in onore di Attilio Mauro Caproni per i suoi 65 anni", promossi, raccolti, ordinati da Piero Innocenti, curati da Cristina Cavallaro, Roma, Vecchiarelli, 2007, p. 555-574.
Caterina Del Vivo, "Archivi di donne, archivi 'schermati': Laura Orvieto e le sue carte", in "Uomini e donne del Novecento. Fra cronaca e memoria", atti degli incontri sugli archivi di persona, Sapienza Università di Roma, 2009-2013, a cura di Azzurra Aiello, Francesca Nemore, Maria Procino, Mantova, Universitas studiorum, 2015, p. 25-31.

Redazione e revisione:
Capannelli Emilio, revisione
Manghetti Gloria, 1996, prima redazione
Morotti Laura, 2008, revisione

Modalità di consultazione:
La consultazione è libera, previo appuntamento, si richiede lettera di presentazione. La documentazione di Leonfrancesco e Annalia Orvieto non è accessibile.


icona top