Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Vai alla colonna di sinistra

Colonna con sottomenu di navigazione


Contenuto della pagina


Guida on-line agli archivi non statali
Menu di navigazione

Home » Ricerca guidata » Indice dei fondi » Complesso archivistico

Pareto Vilfredo

fondo

Estremi cronologici: sec. XIX seconda metà - sec. XX primo quarto

Consistenza: Unità 10: 10 buste

Storia archivistica: Nel 1942 la vedova di Pareto, Jeanne Régis, inviò le carte del marito a Benito Mussolini in cambio del vitalizio concessole, vietandone la pubblicazione in base alla volontà dell’autore. Nel testamento (1921) Pareto vietava la pubblicazione di tutte le carte inedite, che un precedente testamento destinava alla distruzione, compiuta poi, in parte, dalla moglie e in parte dovuta a negligenza. Era pertanto opinione comune agli studiosi che tutto fosse stato distrutto. I manoscritti superstiti furono inviati alla Biblioteca il 2 marzo 1942, e ne fu accusato ricevimento il 10 marzo. I manoscritti autografi di Pareto, attualmente contrassegnati "Pareto 1-9" (già collocati tra i "Manoscritti da ordinare" con il numero 109), erano contenuti in una cassetta ed ivi inseriti in una serie di 9 buste prive di indicazioni, senza alcun ordine, insieme ad alcuni estratti a stampa. Il fondo, registrato nell’inventario manoscritto dei Fondi da ordinare, molto sommario e non accessibile al pubblico, è rimasto pressoché sconosciuto fino alla pubblicazione di "Alcuni manoscritti autografi di Vilfredo Pareto conservati nella Biblioteca Nazionale di Firenze", Catalogo a cura di Lapo Melani, Firenze, Giunta regionale Toscana, La Nuova Italia, 1983. Il catalogo descrive analiticamente il contenuto del fondo, collegandolo agli scritti editi del Pareto, così come è pervenuto in Biblioteca: il Melani si è infatti limitato a numerare le buste (1-9) e a suddividerne il contenuto in base all’argomento e alla numerazione, in blocchi denominati con lettere dell’alfabeto. Attualmente le buste sono state sostituite con cartellette rigide. Presso la Biblioteca nazionale è conservata parte dell’epistolario paretiano: si segnalano, in particolare, le lettere ad Ubaldino ed Emilia Peruzzi, nei fondi omonimi, e ad Arturo Linaker (in "Manoscritti da ordinare" 216).

Descrizione: All’interno delle 9 cartelle (cui è aggiunta una decima contenente estratti a stampa) denominate "Buste 1-9" si trovano blocchi di carte, scritte in italiano e in francese, spesso senza alcun rapporto tra loro, con numerazione originaria, tra cui si trovano inserite lettere, ritagli di giornale, estratti. Si tratta per la maggior parte di appunti o abbozzi relativi al "Trattato di sociologia generale" (1916). Il contenuto delle singole buste è stato descritto analiticamente dal Melani nel Catalogo, che reca in fine una tavola riassuntiva dei contenuti con la consistenza numerica dei documenti secondo la suddivisione in blocchi operata dal Melani medesimo.
- Biblioteca: La biblioteca di Pareto è conservata presso la facoltà di Scienze sociali e politiche dell’Università di Losanna.

Informazioni sulla numerazione: Il contenuto delle singole buste è stato descritto analiticamente dal Melani nel Catalogo, che reca in fine una Tavola riassuntiva dei contenuti con la consistenza numerica dei documenti secondo la suddivisione in blocchi operata dal Melani medesimo.

Strumenti di ricerca:
Alcuni manoscritti autografi di Vilfredo Pareto conservati nella Biblioteca Nazionale di Firenze, catalogo a cura di L. Melani, Firenze, Giunta Regionale Toscana, La Nuova Italia, 1983

La documentazione è stata prodotta da:
Pareto Vilfredo

La documentazione è conservata da:
Biblioteca nazionale centrale di Firenze


Bibliografia:
"Alcuni manoscritti autografi di Vilfredo Pareto conservati nella Biblioteca Nazionale di Firenze", catalogo a cura di L. Melani, Firenze, Giunta Regionale Toscana, La Nuova Italia, 1983
Guida agli Archivi delle personalità della cultura in Toscana tra '800 e '900. L'area fiorentina, a cura di E. CAPANNELLI e E. INSABATO, Firenze, Olschki, 1996, pp. 405-407

Redazione e revisione:
Capannelli Emilio, revisione
Di Domenico Adriana, 1996, prima redazione
Morotti Laura, 2010, rielaborazione

Modalità di consultazione:
Durante l’orario di apertura della Sezione Manoscritti della Biblioteca. Si richiede lettera di presentazione.


icona top