Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Vai alla colonna di sinistra

Colonna con sottomenu di navigazione


Contenuto della pagina


Guida on-line agli archivi non statali
Menu di navigazione

Home » Ricerca guidata » Indice dei fondi » Complesso archivistico

Società delle belle arti di Firenze - Circolo degli artisti di Firenze "Casa di Dante"

fondo

Estremi cronologici: 1843 - 1994

Consistenza: Unità 87: bb. 87

Storia archivistica: In base all’allora vigente legge del 22 dicembre 1939/2006 , nel 1961 l’archivio della Società delle Belle Arti fu dichiarato “di interesse particolarmente importante”dal soprintendente Giulio Prunai. Tale provvedimento fu poi rinnovato il 29 gennaio 1965 con l’entrata in vigore del DPR 30 settembre 1963, n. 1409.
In seguito al sopralluogo fatto da Guido Pampaloni, funzionario dell’Archivio di Stato di Firenze, sempre nel 1961 fu affidato al professor Bonciani il compito di riordinare l’archivio. Le operazioni di inventariazione si conclusero nel 1965 e l’anno successivo fu allestita una mostra documentaria.
In seguito all’alluvione del novembre 1966 l’archivio, conservato nei locali della cosiddetta “Casa di Dante”, subì forti danni e dispersioni. Negli anni seguenti, pur collocato e condizionato in modo adeguato, l’archiviò non è stato più oggetto di alcun intervento di riordinamento. Purtroppo è da sottolineare come l’archivio della Società sia stato oggetto nel corso del tempo di diverse sottrazioni indebite: il 9 dicembre 2008 il Reparto operativo di Roma del Comando dei carabinieri per la tutela del patrimonio culturale ha sequestrato ben 55 lettere di artisti italiani provenienti dall’archivio della Società e messe in vendita da una casa d’aste romana; nel 1997 un altro nucleo di lettere era stato recuperato dalla Soprintendenza archivitica per il Lazio presso un’altra casa d’aste romana.
Nel 2009 il personale della Soprintendenza Archivistica ha redatto un elenco di consistenza del materiale dell’archivio; nel 2010 è stato affidato a Claudia Borgia l’incarico di inventariare analiticamente l'archivio, a partire dalle carte più antiche.

Descrizione: - Corrispondenza presente in maniera cospicua nelle 87 buste del fondo, consistente in lettere e minute inviate alla Società, lettere fra soci, carteggio con i vari ministeri (II metà secolo XIX), carteggi tra gli artisti e relativi all’acquisto di opere d’arte (fra le moltissime personalità si segnalano: Francesco Saverio Altamura, Luigi Bechi, Ludovico Bigola, Odoardo Borrani, Luigi Boschi, Adriano Cecioni, Antonio Ciseri, Giovanni Costa, Paolo Feroni, Giuseppe Ferrai, Lorenzo Gelati, Cesare Guasti, Silvestro Lega, Carlo Markò, Gaspero Martellini, Giuseppe Moricci, Luigi Mussini, Nicola Sanesi, Telemaco Signorini, Angiolo Tricca, Stefano Ussi).
- Documentazione relativa alla costituzione della Società ed ai suoi organi: statuti, regolamenti,delibere, registri e verbali di adunanze, atti relativi al funzionamento degli organi collegiali e sociali, materiali relativi alla fusione delle due Società promotrici di Belle Arti ed alla costituzione della “Società d’Incoraggiamento di Belle Arti” avvenuta nel 1866 , bozze di riforme statutarie, elenchi di soci.
- Documentazione amministrativa: registri contabili, rendiconti, bilanci, ricevute di pagamento, ricevute di stampe,circolari, ruoli di soci e degli azionisti.
- Materiali artistici: cataloghi d’arte, elenchi e schede di opere d’arte, documentazione relativa ad esposizioni (cospicuo carteggio e documentazione relativi a “Esposizione Prospettiva italiana e toscana di pittura e scultura” del 1911; elenchi di partecipanti alla Prima Esposizione Internazionale di Bianco e Nero del maggio-giugno 1914; documentazione relativa alle manifestazioni celebrative svoltesi nel 1925 per il centenario della nascita di Giovanni Fattori; carteggio relativo all’Esposizione di Montecatini del 1933-1934; depliants, rassegna stampa e rassegna fotografica, documentazione amministartiva relativi alla mostra su Giovanni Fattori tenutasi a Palazzo Strozzi nel 1953; materiali “Mostra Fattori-Premio Borgiotti 1954”; materiali relativi all’Esposizione di documenti dell’Archivio Storico della Società tenutasi nel gennaio 1966).


Ordinamento: In corso di inventariazione (in ordine cronologico)

La documentazione è stata prodotta da:
Società delle Belle Arti - Circolo degli Artisti di Firenze Casa di Dante

La documentazione è conservata da:
Società delle belle arti - Circolo degli artisti di Firenze Casa di Dante


Bibliografia:
“Patria nostra maestra nelle arti. Da Firenze all’Italia. Promozione e produzione artistica nelle esposizioni della Società delle Belle Arti (1843-1861)”. Mostra di documenti e materiali iconografici dall’archivio della Società delle Belle Arti di Firenze, a cura di Monica Nocentini e Claudia Borgia, Firenze, Cornelio Timpani Editore, 2011, 11-14

Redazione e revisione:
Biagioli Beatrice, 2011/10/25, rielaborazione
Insabato Elisabetta, 2012/02/06, supervisione della scheda
Quarta Antonietta, 2008/3/28, prima redazione


icona top