Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Vai alla colonna di sinistra

Colonna con sottomenu di navigazione


Contenuto della pagina


Guida on-line agli archivi non statali
Menu di navigazione

Home » Ricerca guidata » Indice dei fondi » Complesso archivistico

Anarchici imolesi del '900

collezione / raccolta

Estremi cronologici: 1920 - 1980

Note alla datazione: Molti documenti sono senza data.

Consistenza: 24 fascc. in 2 bb.

Storia archivistica: Il fondo è stato costituito dai militanti del Gruppo di studi sociali Errico Malatesta di Imola che, nel corso degli anni, hanno raccolto materiale eterogeneo riguardante prevalentemente esponenti del movimento anarchico imolese del '900 e lo conservano presso l'Archivio storico della Federazione anarchica italiana (AsFai). Una parte consistente è stata donata, in momenti diversi, dall'anarchico imolese Cesare Fuochi.
La documentazione non è mai stata oggetto di ordinamento ma è stata suddivisa in fascicoli intestati che vengono progressivamente incrementati contestualmente alla acquisizione di nuove carte. I responsabili dell'archivio hanno redatto inoltre un dettagliato elenco dattiloscritto che viene conservato unitamente alla documentazione.
Il fondo è compreso nella dichiarazione di interesse storico particolarmente importante relativa al patrimonio documentario dell’Archivio storico della Federazione anarchica italiana (AsFai), emessa con provvedimento della Direzione regionale per i beni culturali e paesaggistici dell’Emilia Romagna n.1 del 28 giugno 2010.
Nel corso del 2011 la Soprintendenza archivistica per l'Emilia Romagna ha finanziato un intervento di ricognizione analitica dei fondi che fanno parte dell'AsFai.

Descrizione: La documentazione riguarda prevalentemente la vita del movimento anarchico e di molti dei suoi esponenti nella prima metà del '900 a Imola, tra i quali si segnalano: Ciro Beltrandi (Imola, Bo 1900-Bruxelles 1941), Raffaele Virgulti (Imola, Bo 1894-1922), Celso Bendanti (Mordano, Bo 1902-Bruxelles 1983), Attilio Bulzamini (Imola, Bo 1890-Barcellona, 1938), Ugo Lambertini (Imola, Bo 1871-1952), Attilio Sassi (Castel Guelfo, Bo 1876-Roma 1957), Nello Garavini (Castelbolognese, Ra 1899-1985), Giuseppe Tinti (Imola 1899-1966). Il fascicolo più consistente contiene lettere e scritti di Primo Bassi (Castelbolognese, Ra 1892-Imola, Bo 1972), esponente di spicco del movimento anarchico a livello nazionale, collaboratore di «Umanità nova» e guida intellettuale e morale del movimento anarchico imolese.
Vi si trovano anche carte relative ad altri militanti emiliano-romagnoli.

Ordinamento: La documentazione è raccolta in fascicoli intestati ai singoli militanti: Primo Bassi, Cesare Masetti, Ciro Beltrandi, Raffaele Virgulti, Cornelio Negro, Celso Bendanti, Antonio Patuelli, Attilio Bulzamini, Ugo Lambertini, Attilio ed Edera Sassi, Nello Garavini, Nello Bacchilega, Giuseppe Tinti, Oreste Tinti, Decimo Sarti, Attilio Pirazzini, Ugo Guadagnini, Amleto Montevecchi, Andrea Bandini, famiglia Golinelli.

La documentazione è stata prodotta da:
Federazione anarchica italiana - FAI
Gruppo di studi sociali Errico Malatesta

La documentazione è conservata da:
Circolo di studi sociali Errico Malatesta. Archivio storico della Federazione anarchica italiana


Bibliografia:
T. MARABINI - G. SACCHETTI - R. ZANI, Attilio Sassi detto Bestione. Autobiografia di un sindacalista libertario, Milano, Zero in condotta (Zic), 2008
T. MARABINI, Gli anarchici imolesi e la nascita dell'Unione anarchica emiliano romagnola, in AA.VV., L'unione anarchica italiana: tra rivoluzione europea e reazione fascista (1919-1926), Milano, Zeroincondotta (Zic), 2006
T. MARABINI - M. ORTALLI, Primo Bassi, in Dizionario biografico degli anarchici italiani, 1 (A-G), Pisa, Biblioteca Franco Serantini edizioni (Bfs), 2003, pp. 107-109

Redazione e revisione:
Berti Ceroni Laura, 2012/01/08, prima redazione
Menghi Sartorio Barbara, 2012/07/24, supervisione della scheda
Xerri Maria Lucia, 2012/01/23, revisione


icona top