Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Vai alla colonna di sinistra

Colonna con sottomenu di navigazione


Contenuto della pagina


Guida on-line agli archivi non statali
Menu di navigazione

Home » Ricerca guidata » Indice dei fondi » Complesso archivistico

Fersen Alessandro

fondo

Estremi cronologici: 1936 - 2000

Consistenza: Unità 205: bb. 136, cartelle 5, tubi 7, registrazioni audio 57, scatole

Storia archivistica: Il Fondo Alessandro Fersen (nato Aleksander Fajrajzen; Lodz, 5 dicembre 1911 - Roma, 3 ottobre 2001) è intitolato al drammaturgo, attore, regista teatrale e insegnante italiano. Il fondo, donato al Civico Museo Biblioteca dell'Attore dalla figlia Ariela nel 2002, documenta le sue molteplici attività dagli anni cinquanta al 2000, soprattutto come regista ed insegnante teatrale della sua scuola per attori "Studio di arti sceniche" fondata a Roma nel 1957. Di notevole in interesse i testi e le fasi redazionali dei suoi scritti, alcuni dei quali sono stati studiati e pubblicati da David Beronio e Clemente Tafuri di Teatro Akropolis.
Lavorò e collaborò con lo scenografo Emanuele Luzzati e con grandi attori come Enrico Maria Salerno e Tino Buazzelli, curò le regie di opere di Shakespeare, Pirandello, Molière, Anouilh, e fu autore di saggi critici e teorici, volti a un teatro interdisciplinare, sulla rivista Sipario e nell'opera Il teatro, dopo.
Il fondo è stato dichiarato di notevole interesse storico dalla Soprintendenza Archivistica e Bibliografica della Liguria nel 2002.

Descrizione: Quasi tutta la documentazione, datata dal 1936 al 2000, è conservata in 136 buste, divisa per tipologia e schedata in File maker, e si presente in buono stato di conservazione.
Nello specifico; 62 Taccuini manoscritti dal 1956 al 2000; 128 spartiti; fasi redazionali di testi, saggi, scritti, interventi a convegni, seminari e dibattiti; copioni annotati; corrispondenza dal 1950 al 2000 (972 lettere e cartoline); 176 programmi di sala schedati in SBN; contratti; documentazione amministrativa-contabile, e personale; materiale relativo alla scuola per attori "Studio di arti sceniche"; 1024 fotografie; rassegna stampa; cassette audio; agende.

Ulteriore materiale è conservato in altre unità di condizionamento: 1 cartella con 47 bozzetti, figurini e disegni, soprattutto di Emanuele Luzzati, 4 cartelle con locandine; 7 tubi di manifesti; film e registrazione audio e video in scatole di diverso formato.

Con il materiale documentario sono stati depositati anche volumi e riviste, oggetti, un quadro di Mario Mafai "Ritratto di Alessandro Fersen", 1943, bozzetti, figurini e disegni e tutto l'arredamento del suo studio.

Strumenti di ricerca interni al fondo: Elenco dettagliato della consistenza in formato File maker

La documentazione è stata prodotta da:
Fajrajzen Aleksander

La documentazione è conservata da:
Teatro stabile di Genova. Civico museo biblioteca dell'attore


Redazione e revisione:
Mezzani Donatella, 2018/11/30, revisione
Romano Antonio Salvatore, 2017/09/12, prima redazione


icona top