Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Vai alla colonna di sinistra

Colonna con sottomenu di navigazione


Contenuto della pagina


Guida on-line agli archivi non statali
Menu di navigazione

Home » Ricerca guidata » Indice dei fondi » Complesso archivistico

Bottai Alfredo

fondo

Estremi cronologici: sec. XX inizio - sec. XX terzo quarto

Storia archivistica: Il Fondo è pervenuto alla Domus nel 1975, ma non se ne conosce l'esatta provenienza.

Descrizione: - Corrispondenza: ca. 650 missive inviate a Alfredo Bottai da circa 200 corrispondenti, ordinate alfabeticamente per corrispondente. Spiccano per importanza e per quantità i seguenti gruppi di lettere: 1 telegramma, 2 cartoline e 2 lettere manoscritte di Ernesta Bittanti e Cesare Battisti, 1914-32; 4 lettere di Giovanna Berneri, 1949-50; 1 lettera dattiloscritta di Ivanoe Bonomi, 1949; 7 lettere di Giuseppe Buzzi, 1949-52; 21 tra lettere e cartoline di Carlo Cantimori, 1945-51; circa 70 lettere di Giulio Andrea Belloni, 1947-57; 45 lettere di Giovanni Conti, 1947-49; 3 lettere di Alceste De Ambris, 1915; 7 lettere di Terenzio Del Chicca, 1949-62; circa 80 lettere di Terenzio Grandi, 1949-1962; 5 lettere di Giulia Parmentola e circa 25 di Vittorio Parmentola, 1955-63; circa 25 lettere di Arturo Camprini, 1951-59; circa 30 lettere con Amilcare e Maria De Ambris relative alla figura di Alceste; circa 25 lettere di Linda Giacomini, segretaria della "Associazione mazziniana italiana"; 1 lettera di Ferruccio Parri, 1949; molta corrispondenza con il Partito Repubblicano Italiano. Tra la corrispondenza sono conservate numerose cartoline postali destinate ad Alfredo Bottai dai Congressi nazionali della "Associazione mazziniana italiana" ed una decina di cartoline postali e militari giunte dal fronte della Prima guerra mondiale. Va infine aggiunta la corrispondenza, spedita a vario titolo a Bottai, dalla direzione centrale e dalle varie sezione della "Associazione mazziniana italiana", circa 130 lettere in maggior parte di Annibale Beretta per il periodo 1952-60. Scarse sono invece le missive di Alfredo Bottai a vari: circa 30 lettere del periodo 1953-60.
- Atti e documenti: titolo di cavaliere al merito dell'Ordine della Tartaruga, conferitogli il 2 giugno 1959, con relative insegne; materiale vario su alcune sezioni toscane e liguri del Partito repubblicano italiano; materiale relativo al VII e IX congresso della "Associazione mazziniana italiana", tenutisi rispettivamente a Parma (1954) e Ravenna (1958); molto materiale relativo alla Associazione mazziniana di Parma e Trieste per il periodo 1952-1960.
- Manoscritti: appunti dattiloscritti su "Langhirano nelle lotte per la libertà" e "La sintesi cooperativa di Mazzini"; schede ed appunti su molti personaggi risorgimentali estratti dalle letture storiografiche sul Risorgimento, tra cui spiccano quelli presi da "I problemi economici nei riformatori socialisti del Risorgimento italiano" di Paolo Emilio Taviani.
- Materiale preparatorio: biografia dattiloscritta di Camillo Berneri.
- Materiale grafico e iconografico: fotografia di Renato Baroni con necrologio di Alfredo Bottai.


Ordinamento: I documenti sono conservati in inserti contenuti in buste; sopra ogni inserto è riportata una descrizione sommaria del contenuto. Esiste poi, per la corrispondenza, un catalogo generale di riferimento suddiviso tra mittenti e destinatari. Altre carte di Bottai Alfredo sono aggregate al fondo Parmentola.

Strumenti di ricerca:
Indice dei mittenti nella corrispondenza dei fondi archivistici della Domus Mazziniana di Pisa

La documentazione è stata prodotta da:
Bottai Alfredo

La documentazione è conservata da:
Domus Mazziniana


Bibliografia:
"L'intransigente e l'idealista: Arcangelo Ghisleri, Terenzio Grandi (carteggio 1904-1938)", a cura di L. GRANDI, Torino, Museo Nazionale del Risorgimento Italiano, 1992, p. 259
"Guida agli archivi delle personalità della cultura in Toscana tra '800 e '900. L'area pisana", a cura di E. Capannelli e E. Insabato, Firenze, Olschki, 2000, pp. 61-63

Redazione e revisione:
Capannelli Emilio, revisione
Lenzi Marco, revisione
Nesti Angelo, prima redazione

Modalità di consultazione:
per disposizione della Direzione Generale degli Archivi e su proposta della Soprintendenza Archivistica e Bibliografica della Toscana gli archivi delle Domus Mazziniana sono da gennaio del 2017 in custodia e a disposizione presso il Centro Archivistico della Scuola Normale Superiore (per contatti: telefono: 050509047; posta elettronica: centroarchivistico@sns.it)


icona top