Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Vai alla colonna di sinistra

Colonna con sottomenu di navigazione


Soggetti conservatori

Contenuto della pagina


Guida on-line agli archivi non statali
Menu di navigazione

Home » Ricerca guidata » Soggetti conservatori » Soggetto conservatore

Circolo di studi sociali Errico Malatesta. Archivio storico della Federazione anarchica italiana

via Fratelli Bandiera, 19
40026 Imola (Bologna)

Telefono: 054225743; 3487445927; 3482211681
E-mail: louisemichel@fastmail.com; massimo.ortalli@acantho.it; claudio.mazzolani@libero.it

Siti web:
AsFai. Archivio storico della federazione anarchica italiana

Tipologia: ente di cultura, ricreativo, sportivo, turistico

Il Circolo di studi sociali Errico Malatesta, costituitosi a Imola nel 1965 per iniziativa di alcuni componenti del Gruppo di studi sociali Errico Malatesta aderente alla Federazione anarchica italiana (FAI), conserva la documentazione dell'Archivio storico della Federazione anarchica italiana (AsFai), precedentemente conservato a Pisa presso la Biblioteca Franco Serantini. La decisione di costituire il proprio archivio storico era stata adottata dalla FAI nel corso del XVII congresso (Livorno, 1-3 novembre 1985) con l'istituzione di una Commissione incaricata di coordinare le attività di ricerca e collezione della memoria del movimento anarchico e della Federazione. Il primo progetto del gennaio 1986 - che si rivelerà ben presto troppo gravoso - prevedeva la raccolta di tutto il materiale riguardante l'anarchismo italiano con l'obiettivo di concentrare i documenti interni (circolari, bollettini, lettere, relazioni, ecc.) prodotti dalle commissioni di lavoro nazionali, incarichi ricoperti di volta in volta dai diversi gruppi federati, evitandone la dispersione. La particolare struttura della FAI, priva di un organismo centrale che ne coordini l'aspetto burocratico, ha pertanto caratterizzato l'assetto della documentazione: è così avvenuto che dal 1945, anno della sua costituzione, i molteplici gruppi federati hanno prodotto, archiviato e conservato, spesso insieme alle proprie, anche le carte relative alla Federazione con modalità diverse a seconda della propria accuratezza e sensibilità.
I primi materiali raccolti tra il 1986 e il 1987 a Pisa erano costituiti da una ventina di scatole con bollettini interni della FAI, documenti e relazioni, materiali di propaganda, oltre ad un centinaio di libri e varie riviste.
Nel 1988, in seguito ad un deliberato congressuale, la documentazione facente parte dell'Archivio storico è stata trasferita a Imola in via Selice 79 presso la sede del Circolo al quale è stata affidata la conservazione e la gestione sotto la diretta responsabilità della Commissione archivio storico della FAI.
Nel corso degli anni i fondi e i materiali si sono costantemente incrementati, poiché sono numerosi i militanti, i gruppi, le federazioni locali della FAI o di ambito anarchico e libertario, che affidano al Circolo imolese le carte da loro prodotte o raccolte riguardanti il movimento anarchico di lingua italiana e internazionale. Nel 1993 l'archivio è stato trasferito in alcuni locali di uno stabile comunale in via Fratelli Bandiera da dove, nel corso del 2005, è stato spostato in un'altra porzione dell'edificio al medesimo indirizzo.
Ad oggi la documentazione conservata conta circa 240 buste oltre a carte sciolte, per circa 30 metri lineari. Nella sede imolese è disponibile inoltre una biblioteca con oltre 7000 monografie tra testi di propaganda politica, saggi storici e politici, romanzi e racconti legati al mondo anarchico e libertario, con le principali riviste anarchiche del secondo dopoguerra, numerosi periodici anteguerra e una notevole raccolta di fogli anarchici e libertari dell'Ottocento e primo Novecento. Da dicembre 2011 una parte consistente della biblioteca (circa 3500 titoli) è consultabile on line. Il Circolo sta anche costituendo un archivio delle bandiere ed incrementando la raccolta di film, filmati e documentari in cassetta e su dvd, registrazioni audio su cd, raccolte musicali.

L'Archivio è aperto il sabato pomeriggio su appuntamento; è disponibile una sala di consultazione e un servizio di fotoriproduzione.
La consultazione è soggetta alle disposizioni stabilite dal Congresso della FAI e alla normativa vigente.


Complessi archivistici:
Anarchici imolesi del '900 (collezione / raccolta)
Barbani Mario (fondo)
Bertoletti Aldo (fondo)
Bistoni Vittor Ugo (fondo)
Carte donate da Franco Pavese (collezione / raccolta)
Carte donate da Settimio Pretelli (collezione / raccolta)
Carte donate da Toni Iero (collezione / raccolta)
Carte donate dal Gruppo Papini di Fano (collezione / raccolta)
Carte donate dalla famiglia di Sergio Rizzi (collezione / raccolta)
Carte donate dalla Federazione anarchica palermitana (collezione / raccolta)
Carte relative a Giovanni Marini (collezione / raccolta)
Carte relative ai funerali di Alfonso Nicolazzi (collezione / raccolta)
Carte relative al monumento a Bresci (collezione / raccolta)
Centro di documentazione Il picchio (fondo)
Comitato per la scarcerazione di Giuseppe Ruzza e Delfina Stefanuto (fondo)
De Martino Francesco Paolo (fondo)
Di Lembo Luigi (fondo)
Failla Alfonso (fondo)
Federazione anarchica empolese e della Valdelsa (fondo)
Federazione anarchica italiana - FAI (fondo)
Federazione anarchica milanese (fondo)
Federazione comunista libertaria ligure (fondo)
Furlotti Gianni (fondo)
Gervasio Gaetano (fondo)
Gruppi anarchici di Canosa (fondo)
Gruppi di iniziativa anarchica - GIA (fondo)
Gruppo di studi sociali Errico Malatesta (fondo)
Mantovani Mario (fondo)
Mariani Giuseppe (fondo)
Marzocchi Umberto (fondo)
Materiali di propaganda dell'Unione sindacale italiana (collezione / raccolta)
Materiali di propaganda della Federazione anarchica giovanile italiana (collezione / raccolta)
Materiali di propaganda di gruppi anarchici italiani (collezione / raccolta)
Materiali di propaganda imolesi (collezione / raccolta)
Materiali di propaganda italiani organizzati secondo criteri geografici (collezione / raccolta)
Materiali di propaganda italiani organizzati tematicamente (collezione / raccolta)
Materiali di propaganda senza autore (collezione / raccolta)
Zamboni Mammolo (fondo)


Bibliografia:
I COMPAGNI DELLA COMMISSIONE ARCHIVIO STORICO DELLA FEDERAZIONE ANARCHICA ITALIANA, L’archivio Storico della FAI, in «Umanità nova», 1 agosto 2010, 27 (anno 90), p. 7
L. BALSAMINI, Fragili carte, Roma, Manziana, 2009, pp. 181-185
M. ORTALLI, Inaugurata a Imola la nuova sede dell’Archivio storico della FAI, in «A. Rivista anarchica», febbraio 2006, 314 (anno 36), p. 63 (A. Rivista anarchica, versione on-line - Articolo relativo all'inagurazione della sede dell'archivio storico della FAI a Imola)
R. ZANI, L'archivio della FAI si allarga, in «Archivio G. Pinelli. Bollettino», dicembre 2006, 28, p. 19
FONDAZIONE LELIO E LISLI BASSO - ISSOCO, Guida alle fonti per la storia dei movimenti in Italia: 1966-1978, a cura di M. GRISPIGNI - L. MUSCI, Roma, Ministero per i beni e le attività culturali, Direzione generale per gli archivi, 2003, pp. 139-140 (Pubblicazioni Archivi di Stato, Strumenti CLXII, versione on line - Testo pdf del volume Guida alle fonti per la storia dei movimenti in Italia (1966-1978), a cura di Marco Grispigni e Leonardo Musci, Roma 2003, pp. 298 (dimensione file 2,5 Mb) reso disponibile dalla Direzione generale per gli archivi.)

Redazione e revisione:
Berti Ceroni Laura, 2011/12/4, prima redazione
Menghi Sartorio Barbara, 2012/07/24, supervisione della scheda
Xerri Maria Lucia, 2012/02/08, revisione


icona top