Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Vai alla colonna di sinistra

Colonna con sottomenu di navigazione


Soggetti produttori

Contenuto della pagina


Guida on-line agli archivi non statali
Menu di navigazione

Home » Ricerca guidata » Soggetti conservatori » Soggetto conservatore

Archivio del Moderno

Via Magazzini Generali, 14
6828 - Balerna (Svizzera)

Telefono: +41 58 666 5500
Fax: +41 58 666 5555
E-mail: archivio.arc@usi.ch

Siti web:
Archivio del Moderno

Tipologia: ente di istruzione e ricerca

L'Archivio del Moderno, costituito in fondazione nel 2004, per atto dell'Università della Svizzera italiana, è stato creato fin dal 1996 come archivio e istituto di ricerca; esso pertanto nasce contemporaneamente all'Accademia di architettura di Mendrisio e le sue attività incrementano, in sinergia con l'Accademia stessa, il contributo di conoscenze e la valorizzazione del dibattito storico, moderno e contemporaneo, attorno alla cultura architettonica italiana, svizzera e internazionale, ai suoi scenari di ieri e di oggi.
Nel 2012 ha stipulato una Convenzione di collaborazione scientifica con il Ministero per i Beni e le Attività Culturali dello Stato italiano, Direzione generale per gli Archivi e Direzione generale per il paesaggio, le belle arti, l'architettura e l'arte contemporanee, rinnovando un'analoga Convenzione del 2002. Tra gli obiettivi vi sono:
- la valorizzazione degli archivi degli architetti del XX e XXI secolo di cultura italiana, la ricerca storico-documentaria di settore e la diffusione di una cultura archivistica;
- la promozione nel settore architettonico, urbanistico e territoriale di progetti di studio, inventariazione e catalogazione di fondi archivistici custoditi dall'Archivio del Moderno, dagli Uffici periferici del Ministero italiano, nonché da altri soggetti pubblici e privati afferenti aree regionali di interesse comune;
- l'organizzazione di manifestazioni, convegni, giornate di studio da svolgersi di comune intesa;
- la promozione di studi, ricerche e iniziative sulle metodologie e la prassi di restauro relative alle tipologie documentarie degli archivi di architettura.
La Convenzione prevede anche la messa a disposizione di descrizioni degli archivi di cultura italiana, appartenenti all'Archivio del Moderno, nel Sistema archivistico nazionale italiano e la partecipazione dell'Archivio del Moderno al Portale degli archivi degli architetti promosso dalla Direzione generale per gli archivi del Ministero per i Beni e le Attività Culturali dello Stato italiano.
In tale contesto sono state redatte le schede inserite nel Sistema Informativo Unificato delle Soprintendenze Archivistiche - SIUSA.


Complessi archivistici:
Belotti Giandomenico (fondo)
Biasi Gino (fondo)
Canonica Luigi (fondo)
Gardella Ignazio - Monumento ai caduti di Brescia (fondo)
Gilardi, famiglia (fondo)
Invernizzi Angelo (fondo)
Koulermos Panos (fondo)
Minoletti Giulio (fondo)
Somazzi Paolito e Ezio (fondo)
Tami Rino (fondo)
Upiglio Giorgio (fondo)
Viganò Vittoriano (fondo)
Zanuso Marco (fondo)


Redazione e revisione:
Triunveri Elena, 2014/05/21, prima redazione


icona top