Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Vai alla colonna di sinistra

Colonna con sottomenu di navigazione


Contenuto della pagina


Guida on-line agli archivi non statali
Menu di navigazione

Home » Ricerca guidata » Soggetti conservatori » Soggetto conservatore

Centro italiano di documentazione sulla cooperazione e l'economia sociale

Centro di documentazione sulla storia del movimento cooperativo, 1988 - 1998

Via Mentana, 2
40126 Bologna (Bologna)

Telefono: 051231313
Fax: 0516561934
E-mail: info@cooperazione.net

Siti web:
Centro italiano di documentazione sulla cooperazione e l'economia sociale

Tipologia: ente di cultura, ricreativo, sportivo, turistico

Il "Centro di documentazione sulla storia del movimento cooperativo" è stato istituito nel maggio 1988 su iniziativa di Legacoop Bologna, allo scopo di garantire la conservazione e la valorizzazione del patrimonio documentario relativo alla storia del movimento cooperativo e dell'economia sociale, la realizzazione di ricerche socio-economiche, l'organizzazione di convegni e di attività formative.
Nel 1997 esso ha assunto lo status giuridico di associazione legalmente riconosciuta, mutando nel 1998 la propria denominazione in quella attuale e trasferendosi da via Belle Arti 19, prima sede, nella vicina via Mentana 2 all'interno dell'ex convento di S. Martino Maggiore.
Nel 2002 il Centro ha sottoscritto con Legacoop un protocollo d'intesa che gli ha formalmente attribuito il mandato di raccogliere, conservare e tutelare a livello nazionale le fonti documentarie nell'area tematica cooperativa, compito che a livello locale già svolgeva da anni.
La Sezione archivistica del Centro conserva infatti complessi documentari di cooperative cessate e gli archivi storici di cooperative ancora attive, con un ambito cronologico che va dal 1945 a oggi, con precedenti fin dagli ultimi anni dell'Ottocento. Il censimento degli archivi delle cooperative dell'area bolognese, realizzato negli anni '80, ha portato alla pubblicazione del "Repertorio delle cooperative di Bologna e provincia" (a cura di Anna Gurioli ed Elena Romagnoli, Bologna, Federcoop di Bologna, 1987), in cui sono descritte oltre sei mila cooperative e consorzi attivi a Bologna e provincia dal 1883 al 1987, riportando la segnalazione della denominazione e delle sue eventuali variazioni, dei dati sulla costituzione e sull'omologazione, della sede legale, dei soci fondatori e del primo presidente, della data d'iscrizione al registro prefettizio, del settore ministeriale di appartenenza, dei collegamenti con altre cooperative e della cessazione di attività.
Complemento dell'archivio, la biblioteca, che con un patrimonio di oltre 25 mila monografie e periodici, molti dei quali provenienti dalle strutture di rappresentanza, dalle cooperative e dai privati che hanno donato al Centro le loro raccolte, viene a costituirsi come un punto primario di riferimento per le ricerche storico economiche sulla cooperazione. È a cura del Centro stesso, tra l'altro, la catalogazione delle opere pubblicate in Italia sulla cooperazione redigendone la bibliografia nazionale.

La sala di consultazione del Centro è aperta al pubblico, previa compilazione di una scheda d'ingresso, dal lunedì al giovedì dalle 9.30 alle 12.30 e dalle 14.30 alle 17.30, e il venerdì dalle 9.30 alle 12.30.


Complessi archivistici:
Azzoguidi - Società tipografica editoriale (fondo)
Coop Tre Valli (complesso di fondi / superfondo)
Cooperativa di consumo del popolo Alto Setta (complesso di fondi / superfondo)
Cooperativa di consumo del popolo del comune di San Benedetto Val di Sambro (fondo)
Cooperativa di consumo del popolo di Baragazza (fondo)
Cooperativa di consumo del popolo di Castiglione dei Pepoli (fondo)
Cooperativa di consumo del popolo di Loiano (fondo)
Cooperativa di consumo del popolo di Monteacutovallese (fondo)
Cooperativa di consumo del popolo di Valle Sambro (complesso di fondi / superfondo)
Cooperativa di consumo di Monghidoro (fondo)
Cooperativa di consumo di Rasora (fondo)
Cooperativa di consumo di Vado (fondo)
Cooperativa edili del comune di Galliera (fondo)
Cooperativa edilizia di Bentivoglio (fondo)
Cooperativa edilizia pievese (fondo)
Cooperativa escavazione sabbia ed affini - CESA (fondo)
Cooperativa falegnami ed affini del comune di Galliera (fondo)
Cooperativa falegnami ed affini San Giorgio di Piano (fondo)
Cooperativa intercomunale lavori edili - CILE (fondo)
Cooperativa intercomunale muratori - CIM (fondo)
Cooperativa interregionale muratori affini - CIMA (complesso di fondi / superfondo)
Cooperativa metallurgici di Galliera (fondo)
Cooperativa muratori del comune di Malalbergo (fondo)
Cooperativa muratori di Baricella e di Minerbio (fondo)
Cooperativa muratori di San Pietro in Casale (fondo)
Cooperativa muratori e cementisti di Molinella (fondo)
Graficoop (complesso di fondi / superfondo)
Nuove edizioni cooperative - NEC (fondo)
Società anonima cooperativa fra gli operai braccianti del mandamento di Minerbio (fondo)
Società cooperativa braccianti di Pieve di Cento (fondo)
Società cooperativa intercomunale falegnami - SCIF (fondo)
Società europea editrice (fondo)
Società rappresentanze grafiche (fondo)


Bibliografia:
Documenti di identità, Bologna, Centro italiano di documentazione sulla cooperazione e l'economia sociale, 2011.
Centro di documentazione sulla storia del movimento cooperativo, in Il lavoro in archivio, II, Le altre fonti del lavoro a Bologna, Bologna, Coop Musea, 1995, pp. 69-74, 83-90
E. ROMAGNOLI, Il centro di documentazione sulla storia del movimento cooperativo, in «Archivi e imprese. Bollettino di informazioni, studi e ricerche», a. 1, n. 2 (1990), pp. 53-55

Redazione e revisione:
Alongi Salvatore, 2013/12/21, raccolta delle informazioni
Guidi Letizia, 2013/12/21, prima redazione
Menghi Sartorio Barbara, 2014/06/3, revisione


icona top