Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Vai alla colonna di sinistra

Colonna con sottomenu di navigazione


Soggetti produttori

Soggetti conservatori

Contenuto della pagina


Guida on-line agli archivi non statali
Menu di navigazione

Biblioteca Marucelliana

Via Cavour, 43-45
50129 Firenze (Firenze)

Telefono: 0552722200
Fax: 055294493
E-mail: marucelliana@maru.firenze.sbn.it

Siti web:
Biblioteca Marucelliana

Tipologia: stato

Nata per desiderio di Francesco Marucelli come biblioteca pubblica per i meno abbienti, aprì al pubblico il 18 settembre 1752 nella sede dove tuttora si trova. Nel 1783 venne costituita la raccolta di disegni e stampe. La Biblioteca accrebbe considerevolmente il suo patrimonio librario a seguito delle soppressioni degli enti ecclesiastici, tra il secolo XVIII e gli inizi del secolo XIX. Altri importanti fondi giunsero nei primi anni del Regno d'Italia. Dal 1910, grazie alla legge che istituiva il deposito obbligatorio degli stampati, vengono depositate nella Biblioteca le opere stampate nella provincia di Firenze. Oggi possiede un ingente patrimonio costituito da oltre 500.000 volumi (tra cui incunaboli e cinquecentine), manoscritti e carte sciolte (autografi e carteggi di interesse letterario, storico, artistico e scientifico), periodici e libretti d'opera, oltre all'importante collezione di stampe e disegni (secoli XV-XIX). Fra gli autografi, vanno segnalate le carte di Francesco Redi, Giacinto Cestoni e alcune lettere di Antonio Vallisneri. La Biblioteca conserva anche l'Erbario Crittogamico Italiano "Luigi Beuf". L'Erbario consiste in una raccolta di crittogame essiccate (circa 3.000 reperti) e incollate su fogli mobili. L'opera, conservata nella Sala Manoscritti e Rari, fu realizzata in trenta fascicoli, presso la Libreria Europea Luigi Beuf di Genova, tra il 1858 e il 1867. Particolare importanza da un punto di vista scientifico rivestono anche una coppia di globi (celeste e terrestre) del 1699, opera del cosmografo veneziano Vincenzo Coronelli e acquistati dal bibliotecario Bandini nel 1755.

Complessi archivistici:
Arlia Costantino (Biblioteca Marucelliana) (fondo)
Baccini Giuseppe (fondo)
Barzellotti Giacomo (fondo)
Bruschi Angelo (fondo)
Bulgarini Giovanni Battista (fondo)
Cambray Digny (fondo)
Cicognani, Bruno (fondo)
Coccioli Carlo (fondo)
Del Lungo Isidoro (fondo)
Dovati Fusi Almina (fondo)
Fanfani Pietro (fondo)
Forti Anton Cosimo (fondo)
Gonnelli Luigi (fondo)
Grace Bartolini Louisa (fondo)
Levasti Arrigo (fondo)
Maineri Baccio Emanuele (fondo)
Martelli Diego (fondo)
Masi Danilo (fondo)
Nencioni Enrico (fondo)
Nobili Niccolò Onofrio (fondo)
Orlando Filippo (fondo)
Peretti Antonio (fondo)
Pittaluga Mary (fondo)
Placci Carlo (fondo)
Rajna Pio (fondo)
Regaldi Giuseppe (fondo)
Ricchi Renzo (fondo)
Vantancoli da Montazio Enrico (fondo)
Vitali Lamberto (fondo)
Vitelli Girolamo (fondo)
Viterbo Dario e Bernstein Viterbo Ada Vera (fondo)


Bibliografia:
Vittorio Sgarbi, "Dario Viterbo", in «Novalis», n. 0, Bologna, 1986
M. PRUNAI FALCIANI (a cura di), "Biblioteca Marucelliana", Firenze, Fiesole, Nardini, 1999

Redazione e revisione:
Biagioli Beatrice
Borgia Claudia, 2020/06/01, revisione
Capannelli Emilio, revisione
Morotti Laura, 2011/10, rielaborazione


icona top