Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Vai alla colonna di sinistra

Colonna con sottomenu di navigazione


Soggetti conservatori

Contenuto della pagina


Guida on-line agli archivi non statali
Menu di navigazione

Home » Ricerca guidata » Soggetti produttori - Enti » Soggetto produttore - Ente

Sala di ricezione di Chiavari del Brefotrofio Provinciale di Genova

Date di esistenza: 1927 set. 29 - 1939 mar. 31

Intestazioni:
Sala di ricezione di Chiavari del Brefotrofio Provinciale di
Genova, 1927 - 1939, SIUSA

Con delibera n. 8066 del 28-09-1927, viene soppresso l'Ospizio per l'assistenza all'infanzia abbandonata di Chiavari, che diventa una semplice "Sala di Ricezione" subordinata all'amministrazione del Brefotrofio provinciale di Genova: tuttavia continua fino al 1934 l'opera di accettazione e affidamento dei bambini agli allevatori e la tenuta dei registri generali, che vengono chiusi al raggiungimento del n. 1000 lettera C, nel 1934 appunto.
Nel processo verbale della seduta del 4-11-1927 della Commissione Reale per la straordinaria amministrazione della Provincia di Genova si delibera di dare incarico al Rag. Giuseppe Landò, in qualità di segretario del soppresso Ospizio di Chiavari, di portare a compimento il riordinamento delle carte dell'ente, trasferite presso l'archivio del Brefotrofio Provinciale di Genova. Risulta in effetti dalla corrispondenza tra la Sala di Ricezione di Chiavari e l'amministrazione dell'ente genovese che gli atti d'archivio di Chiavari erano conservati a Genova fin dal 1927, rendendo necessarie frequenti richieste di verifica per la produzione di certificati da parte del Landò, che continuerà ad essere il responsabile della struttura fino al 1939.
La sede della sala di ricezione di Chiavari, che nel 1927 si trovava in Via Ravaschieri 11, al 3° piano, viene spostata, in virtù di una convenzione del 7-1-1929 rinnovata il 29-10-1935, presso l'Ospedale civile di Chiavari, dove è previsto il ricovero dei bambini illegittimi e delle loro madri fino ad un massimo di 3 giorni, prevedendo poi lo spostamento presso il Brefotrofio di Genova.
L'attività di questa sala di ricezione prosegue, come detto, fino al 1939, come documentano sia la corrispondenza, sia la serie dei "Giornali di ricevimento dei bambini e consegna alle balie" (pervenutaci dal 1890), che dal 1934 adotta la numerazione del ruolo di registro generale data dal Brefotrofio di Genova (dal n. 187 lettera V).
La soppressione definitiva di questa istituzione viene decisa nel momento in cui la Provincia opta per l'unificazione dei servizi assistenziali all'infanzia illegittima, concentrati nella nuova sede unica dell'Istituto Provinciale per l'infanzia nel complesso dell'Istituto Gaslini.


Condizione giuridica:
pubblico

Tipologia del soggetto produttore:
ente di assistenza e beneficenza

Soggetti produttori:
Ospizio per l'infanzia abbandonata di Chiavari, predecessore, 1874 lug. 1 - 1927 set. 28
Brefotrofio Provinciale di Genova, collegato, 1928 - 1938

Complessi archivistici prodotti:
Ente per l'assistenza all'infanzia abbandonata di Chiavari (fondo)


Redazione e revisione:
Frassinelli Antonella, 2007/02/27, prima redazione


icona top