Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Vai alla colonna di sinistra

Colonna con sottomenu di navigazione


Contenuto della pagina


Guida on-line agli archivi non statali
Menu di navigazione

Home » Ricerca guidata » Soggetti produttori - Enti » Soggetto produttore - Ente

Congregazione di carità di Todi

Sede: Todi (Perugia)
Date di esistenza: 1860 - 1937

Intestazioni:
Congregazione di carità di Todi, Todi (Perugia), 1861 - 1937, SIUSA

L'ente fu istituito ai sensi del decreto 20 ottobre 1860, n. 100 del Regio commissario generale straordinario per le province dell'Umbria, Gioacchino Pepoli. A Todi iniziò la propria attività nel 1861.
Il r.d. del 15 settembre 1867, riformando in parte i precedenti decreti del 14 agosto 1864 e 17 dicembre 1865, ne approvava lo statuto organico, autorizzandola ad amministrare i beni delle seguenti opere pie "che possono in progresso di tempo esserle affidate o per volontà dei privati, o per disposizioni di legge": Brefotrofio, Ospedale degli infermi, Ospedale dei Santi Filippo e Giacomo e Università dei sarti, Ospedale e Università di Sant'Antonio e dei calzolari, Pio relitto Tolomei, Pio relitto Longari, Pio relitto Rinaldi, Pio istituto della concezione, Pia scuola del Pian di San Martino, Istituto della misericordia, Asilo della Santissima Trinità per le povere giovani, Asilo infantile, Monte dell'onestà, Monte di pietà, Istituto della Consolazione e colonia agricola, Conservatorio delle orfane e Pio dotalizio Gazzoli, Istituto delle maestre pie, Istituto Coreli Pericoli, Monte frumentario.
Nel 1913 le opere pie concentrate erano ventuno, divise in gruppi con affine attività: il gruppo ospedaliero, costituito da Ospedale civile, Brefotrofio; il gruppo elemosiniero, costituito da Istituto della misericordia, Pio istituto della concezione, Istituto Coreli Pericoli; il gruppo dotalizio, costituito da Monte dell'onestà, Pio relitto Tolomei, Pio relitto Longari, Pio relitto Rinaldi, Pio dotalizio Gazzoli; il gruppo educativo, costituito da Istituto della Consolazione e colonia agricola, Conservatorio delle orfane, Asilo della Santissima Trinità per le povere giovani, Asilo infantile, Pia scuola del Pian di San Martino; il gruppo finanziario, costituito da Monte di pietà, Monti frumentari riuniti, Monte frumentario Gualtiero; il gruppo delle varie, costituito da Università dei sarti, Università dei calzolari, Istituto delle maestre pie.
Successivamente alcune furono riorganizzate.
Quando la Congregazione fu soppressa in forza della legge 3 giugno 1937, n. 847 le opere pie passarono in gestione all'Ente comunale di assistenza di Todi.

Delle opere pie amministrate dalla Congregazione sono state redatte in SIUSA schede di soggetto produttore ad eccezione delle seguenti: Pio relitto Longari, Asilo infantile, Istituto delle maestre pie, Istituto Coreli Pericoli, Pia scuola del Pian di San Martino, poiché di queste non sono stati rinvenuti gli archivi. Sono pertanto descritte nella presente scheda.

Pio relitto Longari
Sorse per disposizione testamentaria di Lutgarda Longari del 30 luglio 1800, a rogito del notaio Angelo Santi, con lo scopo di "conferire ogni anno una o più doti a zitelle di Todi povere e di onesti costumi" scelte da Gertrude Longari Cesarini e discendenti da Ludovico Accursi e, in loro assenza, dal parroco di San Benedetto di Todi. Fu ereditato dall'ECA nel 1937.

Asilo infantile
Fu istituito, in esecuzione del decreto del commissario straordinario Gioacchino Napoleone Pepoli del 13 dicembre 1860, con deliberazione del consiglio comunale di Todi del 18 novembre 1861 che insediava un comitato "di distinti signori e signore della città incaricati a raccogliere le offerte dei cittadini". L'Asilo venne inaugurato in un locale della Trinità il 1° giugno 1862 sotto la presidenza di don Luigi Crispolti, coadiuvato dall'editore Alessandro Natali e da Angelo Corelli, accogliendo per il primo anno sedici fanciulle povere in età compresa tra i tre e i cinque anni. la sua attività ebbe inizio nel 1863. Fu ereditato dall'ECA nel 1937, poi decentrato negli Istituti riuniti di beneficenza nel 1938 e soppresso nel 2003.

Istituto delle maestre pie
Ebbe origine nel 1748 per opera del vescovo Formaliari. Fu la scuola elementare femminile di Todi, con lo scopo di istruire ed educare le fanciulle povere della città in età compresa tra i sei e i dodici anni e di insegnare loro i "lavori femminili". Fu ereditato dall'ECA nel 1937, poi decentrato negli Istituti riuniti di beneficenza nel 1938 e soppresso nel 2003.

Istituto Coreli Pericoli
Fu istituito con lascito di Anna Maria Coreli Pericoli del 3 maggio 1843, con lo scopo di "soccorrere famiglie di civile condizione della città di Todi che ridotte in stato miserabile hanno ripugnanza a mendicare", con l'impegno preciso della segretezza da parte dell'ente erogatore. Fu ereditato dall'ECA.

Pia scuola del Pian di San Martino
Trasse origine da Giovanni del quondam Timoteo Benedetti, il cui testamento fu rogato dal notaio e cancelliere vescovile Francesco Antonio Domiziani il 28 ottobre 1731, con lo scopo diistruire fanciulli poveri nella villa del Pian di San Martino, contado di Todi.
Il suo statuto fu approvato con r.d. 16 luglio 1868. Fu ereditata dall'ECA nel 1937, poi decentrata negli Istituti riuniti di beneficenza nel 1938 e soppressa nel 2003.


Condizione giuridica:
pubblico

Tipologia del soggetto produttore:
ente di assistenza e beneficenza


Soggetti produttori:

Successori:
Ente comunale di assistenza - ECA di Todi, 1937 -

Collegati:
Asilo della Santissima Trinità per le povere giovani di Todi, 1864 -
Brefotrofio di Todi, 1864 -
Conservatorio delle orfane e Pio dotalizio Gazzoli di Todi, 1864 -
Istituto della Consolazione di Todi, 1864 - 1937
Istituto della misericordia di Todi, 1864 -
Monte dell'onestà di Todi, 1864 -
Monte di pietà di Todi, 1867 -
Monte frumentario di Todi, 1864 -
Ospedale civile di Todi, 1864 -
Ospedale dei Santi Filippo e Giacomo e Università dei sarti di Todi, 1864 -
Ospedale e Università di Sant'Antonio e dei calzolari di Todi, 1864 -
Pio istituto della Concezione di Todi, 1864 -
Pio relitto Rinaldi di Todi
Pio relitto Tolomei di Todi, 1864 -


Profili istituzionali collegati:
Congregazione di carità (Provincia dell'Umbria), 1860 - 1862, 1860 - 1862
Congregazione di carità, 1862 - 1937, 1862 - 1937

Complessi archivistici prodotti:
Congregazione dei nobili che governa la Fabbrica della Vergine Santissima della Consolazione di Todi (fondo)
Congregazione di carità di Todi (complesso di fondi / superfondo)
Istituti riuniti di beneficenza - IRB di Todi (complesso di fondi / superfondo)
La Consolazione. Ente tuderte di assistenza e beneficenza - ETAB di Todi (complesso di fondi / superfondo)


Bibliografia:
SOPRINTENDENZA ARCHIVISTICA PER L'UMBRIA, CARITAS DIOCESI DI ORVIETO-TODI, Con gli ultimi. Carità e assistenza della Chiesa e delle istituzioni civili di Todi dal XIII al XIX secolo. Catalogo della mostra documentaria, Todi, Pinacoteca comunale, 29 maggio-16 ottobre 2004, a cura di E. BOGINI, C. ROSSETTI, Città di Castello, Alfagrafica, 2004
SOPRINTENDENZA ARCHIVISTICA PER L'UMBRIA, Le istituzioni pubbliche di assistenza e beneficenza in Umbria. Profili storici e censimento degli archivi, a cura di M. SQUADRONI, Roma, 1990 (Pubblicazioni degli Archivi di Stato. Strumenti, CVIII), 419 - 425

Redazione e revisione:
Robustelli Giovanna, 2009/08/23, prima redazione
Santolamazza Rossella, 2010/09/01, revisione


icona top