Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Vai alla colonna di sinistra

Colonna con sottomenu di navigazione


Soggetti conservatori

Contenuto della pagina


Guida on-line agli archivi non statali
Menu di navigazione

Home » Ricerca guidata » Soggetti produttori - Famiglie » Soggetto produttore - Famiglia

Baschi

Luogo: Orvieto (Terni)
sec. XI - sec. XIX

conti

Intestazioni:
Baschi, conti, Orvieto (Terni), sec. XI - sec. XIX, SIUSA

I Baschi furono una potente famiglia della zona tra Todi ed Orvieto, la cui origine risale al sec. XI. Nel 1162 furono fatti nobili dal Barbarossa. Dalle cronache risulta che nel XIII ostacolarono l'espansione verso ovest e sud-ovest del Comune di Todi. Oltre al castello di Baschi la famiglia dominava il territorio umbro da numerose fortezze, tra cui quella di Carnano. Si espansero anche nella Maremma e nei pressi di Camerino.
Fin dal XIII si formarono due rami principali della famiglia, spesso in lite tra loro, i Baschi e i Baschi di Carnano. Nel 1536 un ramo seguì l'antipapa Clemente VII in Francia, dando origine a nobili casate francesi. Nel XVII secolo i Baschi si attribuirono il titolo di conti.
La famiglia si estinse nella sua linea maschile nel 1773, quando morì il conte Francesco Maria. I beni e la documentazione, dopo numerosi passaggi, andarono ai Gaddi di Orvieto.
I Baschi si imparentarono tra il XVII e il XIX secolo con i Pignatta, i Bucciosanti e i Mazzanti, tutte famiglie oggi estinte.


Soggetti produttori:

Collegati:
Bucciosanti, sec. XIX
Mazzanti, sec. XVII - sec. XVIII
Pignatta, sec. XVII - sec. XIX


Complessi archivistici prodotti:
Baschi, famiglia (complesso di fondi / superfondo)


Bibliografia:
C. B. DE SAUVIGNY, Genealogia del casato dei Baschi. Traduzione di M. A. BACCI POLEGRI, s.l., Fondazione Cassa di risparmio di Orvieto, 2001
G.B. DI CROLLALANZA, Dizionario storico-blasonico delle famiglie nobili e notabili italiane estinte e fiorenti, Bologna, 1965, vol. I, 101
M. FIORONI, La famiglia Baschi di Cornano e la storia di alcuni domini dell'Umbria. Tenaglie, Montecchio, Guardea, Santa Restituta, Toscolano, Melezzole, Morre, Moruzze, Civitella de' Pazzi, Poggio, Alviano, Lugnano, Todi, Tipografia tuderte, 1958
M. TABARRINI, L'Umbria si racconta. Dizionario A-D, Foligno, 1982, 134 - 136

Redazione e revisione:
Santolamazza Rossella, 2005/11/14, revisione
Sargentini Cristiana, 2005/11/03, prima redazione


icona top