Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Vai alla colonna di sinistra

Colonna con sottomenu di navigazione


Soggetti produttori

Soggetti conservatori

Contenuto della pagina


Guida on-line agli archivi non statali
Menu di navigazione

Home » Ricerca guidata » Soggetti produttori - Persone » Soggetto produttore - Persona

Parmentola Vittorio

Oulx (Torino) 1903 giu. 7 - Torino 1985 nov. 19

Intestazioni:
Parmentola, Vittorio, politico, (Oulx 1903 - Torino 1985), SIUSA

V. P. nacque a Oulx (Torino) il 7 giugno 1903 e fino all'età di 10 anni visse in Francia con la famiglia. Nel 1918 entrò a far parte del Partito Repubblicano a Torino, sotto la guida di Terenzio Grandi , divenendo alcuni anni dopo segretario della sezione "G. Mazzini".
Nel 1930 sposò Giulia Mare, che condivise molte delle sue battaglie politiche. Durante il periodo fascista sfuggì più volte all'arresto e nel 1943 fu tra i principali promotori della rinascita del Pri a Torino, fondando il foglio «L'Iniziativa».
Sempre nel dicembre 1943 partecipò al Congresso nazionale del partito, tenutosi in clandestinità a Milano, e tre anni più tardi ricostituì la Federazione regionale piemontese del Pri. Nel 1955 fu tra i firmatari, con Giuseppe Chiostergi, Alfredo Bottai, Arturo Camprini, Giovanni Marchi e Antonio D'Angelo, della "Dichiarazione di socialismo mazziniano", promossa da Giulio Andrea Belloni. Nel 1963 assunse la direzione de «Il Pensiero Mazziniano» e dal 1973 al 1981 fu direttore anche del Museo nazionale del Risorgimento di Torino.
Morì a Torino il 19 novembre 1985.

Complessi archivistici prodotti:
Parmentola Vittorio (fondo)


Bibliografia:
A. Vella, "Ricordo di Vittorio Parmentola", in "Il Pensiero Mazziniano", 1996

Redazione e revisione:
Capannelli Emilio, revisione
Lenzi Marco, revisione
Volpi Alessandro, prima redazione


icona top