Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Vai alla colonna di sinistra

Colonna con sottomenu di navigazione


Soggetti conservatori

Contenuto della pagina


Guida on-line agli archivi non statali
Menu di navigazione

Home » Ricerca guidata » Soggetti produttori - Persone » Soggetto produttore - Persona

Muti Armando

Lago 1903 gen. 12 - Serra d'Aiello 1983

Compositore, Musicologo

Intestazioni:
Muti, Armando, musicista, etnografo (Lago 1903 - Serra d'Aiello 1983), SIUSA

Armando Muti fu etnografo e musicista.
Conseguì il diploma in composizione, strumentazione per banda e canto corale nel Conservatorio di Napoli. Affermatosi in Italia e all'estero, ha diretto concerti orchestrali e bandistici, per festeggiamenti patriottici e commemorazioni, come quella del celebre organista Damiano Poggiolini in Forlì, quella di Verdi in Napoli, nel 25° anniversario della morte dell'immortale Cigno di Busseto, e quella di Bellini nella città di Cosenza. La sua opera più apprezzata è il "Tradizionalismo calabrese" raccolta di 56 volumi dattiloscritti conservati presso la Biblioteca Civica di Cosenza.
Svariate furono le opere del Muti, tra cui "Il mio calendario " raccolta di 365 liriche per canto e pianoforte; "Tradizionalismo ' calabrese", già menzionata, raccolta di 56 volumi ispirati allo stile tradizionale popolare della musica folklorica; "Canti calabresi", cinque volumi pubblicati finora. "Abissinia, Suite eroica in sei episodi, premiata con medaglia d'oro fra duemila concorrenti.; "Suite eroica calabrese", in memoria dei calabresi caduti in Africa Orientale; "Laura", melodramma lirico in un atto; "Il mostro della montagna", bucolica drammatica in cinque sintesi; "Giuditta ", opera in tre atti.

Complessi archivistici prodotti:
Muti Armando (fondo)


Redazione e revisione:
Destile Aurelio, 2011/11/24, prima redazione


icona top