Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Vai alla colonna di sinistra

Colonna con sottomenu di navigazione


Soggetti conservatori

Contenuto della pagina


Guida on-line agli archivi non statali
Menu di navigazione

Home » Ricerca guidata » Soggetti produttori - Persone » Soggetto produttore - Persona

Riccardi Raffaello

Mosca 1899 feb. 4 - Roma 1977

Sottosegretario di Stato del Ministero delle Comunicazioni, 1928 lug. 9 - 1929 set. 11
Sottosegretario di Stato del Ministero dell'Aeronautica, 1929 set. 12 - 1933 nov. 6
Ministro per gli Scambi e le Valute, 1939 ott. 31 - 1943 feb. 5

Intestazioni:
Riccardi, Raffaello, politico, giornalista, (Mosca 1899 - Roma 1977), SIUSA

Raffaello Riccardi nacque a Mosca il 4 febbraio 1899. Laureato in Giurisprudenza, fu il fondatore del Fascio di combattimento di Pesaro, commissario delle Federazioni di Ascoli, Salerno e Fiume, presidente della Commissione legislativa dell'Africa italiana e dell'Istituto nazionale per i cambi con l'estero.
Dal 1928 (anno in cui fu eletto deputato) al 1929 fu sottosegretario di Stato del ministero delle Comunicazioni e di quello dell'Aeronautica dal 1929 al 1933. Dal 2 maggio 1934 al 2 marzo 1939 fu membro della Commissione per l'esame dei bilanci e dei rendiconti consuntivi.
Fu nominato ministro per gli scambi e le valute rimanendo in carica dal 30 ottobre 1939 al febbraio 1943.
Economista di buon livello e stimato anche su scala internazionale, ebbe un ruolo importante nel sostenere la politica autarchica decisa da Mussolini, specie dopo le sanzioni contro l'Italia inflitte a seguito della Campagna d'Africa. Nell'immediato Dopoguerra fu processato per crimini fascisti.
Morì a Roma nel 1977.

Complessi archivistici prodotti:
Riccardi Raffaello (fondo)


Redazione e revisione:
Frassinelli Antonella, 2012/05/30, prima redazione


icona top